Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta, l'allarme di de Raho: ''Economia nazionale in pericolo''

Rassegna Stampa

'Ndrangheta, l'allarme di de Raho: ''Economia nazionale in pericolo''

de raho roberti 610“La ‘ndrangheta è un pericolo per la nostra economia a livello nazionale perché riesce a movimentare masse di denaro enormi e reinvestirle attraverso soggetti che apparentemente sono puliti”.
 
Lo ha detto il procuratore di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000. “In qualunque settore la ‘ndrangheta reinveste – ha aggiunto Cafiero de Raho – finisce per condizionare l’andamento economico. Non esiste più la regola economica della domanda e offerta che determina non solo il prezzo ma tutto ciò che in qualche modo condiziona una politica economica“.
 
“Abbiamo assicurato alla giustizia tutti i boss e i capi delle varie organizzazioni mafiose. All’appello manca solo Matteo Messina Denaro“. Interrogato sulla situazione attuale della criminalità organizzata nel Mezzogiorno, il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, a Salerno per la presentazione di un libro ribadisce che “la criminalita’ mafiosa al Sud da molto tempo è oggetto di contrasto efficace. I risultati lo dimostrano,sia in termini di repressione penale che in termini di repressione patrimoniale”.
 
“Abbiamo sequestrato e confiscato patrimoni di valore ingentissimo che ora, grazie anche al nuovo codice antimafia, riusciremo a destinare in modo utile, efficace e tempestivo alla collettività. Vuol dire che il contrasto funziona”, sottolinea. Roberti, che però avverte: “Questo non significa che la criminalità mafiosa sia in fase di regresso”. Per il capo della Direzione nazionale antimafia, le organizzazioni mafiose “hanno subito colpi durissimi in Sicilia e in Campania, mentre la criminalità calabrese è ancora molto forte, anche grazie ai suoi agganci sul piani internazionale. Sicuramente la ‘ndrangheta investe meno di un venti per cento del proprio di fatturato criminale al Sud, il resto lo investe al Nord e purtroppo all’estero".

iacchite.com

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa