Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria Klaus Davi: ''Dopo la chiusura de L'Arena di Massimo Giletti i boss della 'ndrangheta hanno brindato''

Rassegna Stampa

Klaus Davi: ''Dopo la chiusura de L'Arena di Massimo Giletti i boss della 'ndrangheta hanno brindato''

davi giletti 610"Dopo la notizia della chiusura de L'Arena, mi ha chiamato la presidente dell'associazione ConDivisa Lia Staropoli segnalandomi che le  donne del clan Mancuso, in particolare Pasqualina Ciccia, già arrestata per detenzione di armi, festeggiavano la chiusura del programma". Lo afferma Klaus Davi, convocato nella mattinata di martedì 4 luglio dal prefetto di Reggio Calabria. Michele di Bari, dopo aver rinunciato alla tutela per i suoi servizi in Calabria.

Klaus Davi aggiunge: "Non entro nel merito di una scelta editoriale  legittima, poiché l'editore è padrone. Ma la segnalazione della dottoressa Staropoli mi ha inquietato". Parole pronunciate nel corso della riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, a cui erano presente anche il procuratore Federico Cafiero de Raho e il questore, Raffaele Grassi.

"La presenza di agenti della Digos durante i miei servizi nei territori dei clan - ha detto ancora Davi - rende difficili le interviste con i protagonisti della 'ndrangheta. I boss Notarianni, Bonavota, Patania e Mancuso, solo per citarne alcuni, non sarebbero mai usciti dalla loro casa se ci fosse stata la polizia. Per questo ho chiesto di rinunciare. I miei servizi li vendo a tv locali e anche estere e li vogliono con questo taglio". Davi è stato convocato dal Comitato dopo aver comunicato al prefetto di voler rinunciare alla tutela disposta nei suoi riguardi. "In tv lo spazio dedicato alla 'ndrangheta - ha sostenuto il massmediologo - è risibile, io faccio del mio meglio".

liberoquotidiano.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa