Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria Gratteri a Porta a Porta alza la guardia: ''La 'ndrangheta e' la mafia piu' potente''

Rassegna Stampa

Gratteri a Porta a Porta alza la guardia: ''La 'ndrangheta e' la mafia piu' potente''

gratteri nicola web6“Il sistema carcerario va veramente rivisto e reso serio e certo, ma occorre anche una modifica all’Agenzia dei beni confiscati perchè così com’è non funziona"
Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, nel corso di una intervista rilasciata a ‘Porta a porta’, andata in onda ieri sera. Durante la registrazione, il magistrato ha detto: “La legislazione antimafia italiana è la più evoluta al mondo. Il dramma è che nel nostro Paese abbiamo le mafie più potenti del mondo, come per esempio la ‘ndrangheta. Abbiamo quindi bisogno di avere un processo penale informatizzato, ma anche un codice penale e, soprattutto, un sistema carcerario diverso. Oggi, infatti, le carceri sono dei contenitori dove non si fa nessuna rieducazione nè trattamento. Abbiamo bisogno di capire quando c’è il fine pena, perchè oggi le carceri sembrano delle porte girevoli. Il sistema carcerario va veramente rivisto e reso serio e certo”. Infine, Gratteri ha sottolineato la necessità di modificare l’Agenzia dei beni confiscati, che non funziona perchè “abbiamo migliaia e migliaia di beni immobili fatiscenti, che cadono a pezzi, e questo è un pessimo esempio, un pessimo biglietto di presentazione da parte dello Stato nei confronti della collettività”. Per amministrare questi beni, ha concluso, “occorre una volontà politica di investire nell’Agenzia”.

zoom24.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa