Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria Reggio Calabria, a fuoco auto assessore comunale. Il sindaco Falcomatà: non ci intimidiscono

Rassegna Stampa

Reggio Calabria, a fuoco auto assessore comunale. Il sindaco Falcomatà: non ci intimidiscono

marciano angelaLa vettura intestata al marito di Angela Marcianò, avvocato e consulente di Nicola Gratteri. Era parcheggiata a pochi metri dall'abitazione della coppia. L'amministratrice: "Sono molto scossa ma non mi fermo"

Persone non identificate hanno incendiato, nella notte a Reggio Calabria, l'auto del marito dell'assessore comunale ai Lavori pubblici Angela Marcianò (in foto). L'auto era parcheggiata a pochi metri dall'abitazione della coppia. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale che hanno operato per spegnere le fiamme. Indagini per fare luce sull'episodio sono state avviate dalla polizia.

Trentotto anni, avvocato e docente universitaria, Angela Marcianò, è anche consulente di Nicola Gratteri e componente della commissione parlamentare anti criminalità e corruzione. Era stata eletta nel 2014, alle prime elezioni dopo lo scioglimento per mafia del Comune per infiltrazioni mafiose.
"Ciò che è accaduto - ha detto l'assessore Marcianò - non ci fermerà. Sono molto scossa ma affronterò questo momento con calma e determinazione, insieme al sindaco Falcomatà, agli assessori della Giunta ed al Prefetto di Reggio Calabria che ringrazio per l'immediata solidarietà che mi hanno espresso. Non faremo un passo indietro".

Il sindaco Falcomatà: "E' un atto gravissimo ma se pensano di intimidirci sbagliano i loro conti", così commenta, "l'azione di rinnovamento e di contrasto alla criminalità organizzata inaugurata dal governo cittadino - prosegue il primo cittadino - non indietreggerà di un millimetro. Piena ed incondizionata solidarietà e vicinanza all'assessore Angela Marcianò da parte mia e da tutta l'amministrazione comunale".


repubblica.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa