Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta, procuratore di Reggio: ''Clan forti grazie ad area grigia''

Rassegna Stampa

'Ndrangheta, procuratore di Reggio: ''Clan forti grazie ad area grigia''

Reggio Calabria. “Un’area grigia che poi grigia non è, è più nera di quanto possiamo immaginare”. Lo ha affermato il procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Federico Cafiero De Raho, nel corso della conferenza stampa tenuta in Questura in occasione dell’operazione Antibes, che ha visto la Squadra Mobile e la Sezione di polizia giudiziaria eseguire un decreto di fermo per 16 indagati, a vario titolo per ‘ndrangheta. Cafiero De Raho si è soffermato in particolare sui collegamenti delle cosche “con soggetti che non necessariamente sono manovali del crimine. Nel caso di specie ci troviamo nei confronti di imprenditori, soggetti che svolgono apparentemente attività economica, eppure si muovono in nome di cosche di ‘ndrangheta”. Il procuratore ha sottolineato “la operatività di soggetti che inseriamo in un quadro ‘ndranghetista ma che esercitano apparentemente attività economiche, e questo lo rileviamo anche per la cosca Franco, laddove diversi soggetti destinatari del fermo, pur costituendo il vertice della cosca, svolgono al tempo stesso attività economiche”. “La pericolosità della ‘ndrangheta – ha osservato più in generale Cafiero De Raho – è non solo gravare su territorio con pressione estorsiva, ma anche essere capace di inquinare il tessuto economico attraverso soggetti che utilizzano la ‘ndrangheta per esercitare la pressione e porsi come primo interlocutore nell’attività economica in cui operano, ma nello stesso tempo occupare essi stessi posizioni di rilievo nell’ambito della ‘ndrangheta. Ecco perché la ‘ndrangheta, continuo a ripetere, è così forte nel territorio. Perché vi è confusione fra coloro che esercitano attività criminose e coloro che esercitano attività economica, e sono costoro, soprattutto quei soggetti che occupano addirittura posizioni di vertice, che riescono apparentemente sul territorio ad avere un’immagine pulita, quasi di un’economia sana, che sono quell’area grigia, che grigia non è, quell’area più nera di quanto possiamo immaginare, che finisce con l’avere rapporti con la pubblica amministrazione, con la politica, che finisce per inquinare il territorio tutto”.

giornaledicalabria.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa