Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta, sequestro di beni per 20 milioni a Massa

Rassegna Stampa

'Ndrangheta, sequestro di beni per 20 milioni a Massa

13 luglio 2015
La Spezia. Operazione contro la Ndrangheta nella zona dello Spezzino e di Massa Carara. La Direzione Investigativa anti mafia di Genova ha ordinato l’arresto di tre persone ed il sequestro di beni per oltre 20 milioni di euro nei confronti di una presunta banda di malviventi che apriva e chiudeva piccole e medie aziende con lo scopo di frodare il Fisco e i fornitori per poi riciclare il denaro delle bancarotte.
Secondo le indagini della Dia, le persone indagate facevano capo a un noto esponente della Ndrangheta che opera nella zona di La Spezia e di Massa Carrara e arrestato nel novembre del 2014.
Dopo accurate indagini, le forze dell’ordine avrebbero scoperto collegamenti con altre tre persone che sono state arrestate questa mattina.
I tre malviventi aprivano aziende o le rilevavano e dopo aver fatto operazioni finanziarie con fornitori, le facevano fallire evitando di pagare le fatture ed usufruendo di benefici di legge.
Le aziende chiudevano senza saldare i debiti con il Fisco e con gli entri previdenziali ed aprivano poco dopo sotto altro nome e con una diversa compagine aziendale.
Il meccanismo, studiato a tavolino, permetteva lauti guadagni che venivano poi reinvestiti in altre attività.
La Guardia di Finanza, su disposizione della Dia di Genova e del Tribunale de La Spezia, ha eseguito anche il sequestro di beni riconducibili all’ideatore della truffa, per oltre 20 milioni di euro.

liguriaoggi.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa