Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria ‘Ndrangheta, “Morsa sugli appalti pubblici”: torna in carcere il boss Salvatore Macrì

Rassegna Stampa

‘Ndrangheta, “Morsa sugli appalti pubblici”: torna in carcere il boss Salvatore Macrì

macri-salvatoreLo ha deciso il tribunale del Riesame
di Francesco Chindemi - 24 maggio 2015

Siderno (Reggio Calabria). Torna in carcere Salvatore Macrì (in foto). Ad eseguire l’ordinanza di arresto, nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Mobile reggina.
Si aprono, dunque, nuovamente le porte del carcere per il presunto boss sidernese 66enne per effetto della decisione della sezione del Riesame del Tribunale di Reggio Calabria che, giovedì scorso, ha di fatto ripristinato l’efficacia dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari nell’ambito dell’operazione “La morsa sugli appalti pubblici” del settembre dello scorso anno.
Operazione, quella condotta dalla stessa Squadra Mobile reggina e sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia, che aveva portato in carcere ben 29 persone, ritenute di far parte a vario titolo, delle diverse cosche di ‘ndrangheta egemoni nella Locride. Diverse le accuse nei confronti degli indagati, dall’associazione mafiosa transnazionale, all’estorsione aggravata, turbata libertà degli incanti, illecita concorrenza con violenza o minaccia e reati in materia di armi.
Perno del sodalizio criminale, attorno al quale ruotava tutti gli affari illeciti emersi dall’operazione, la cosca Commisso. Tra gli affari più importanti, c’era il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti, settore nel quale, secondo una logica di spartizione dettata dagli equilibri mafiosi, la cosca guidata da Giuseppe Commisso, detto, “U Mastru”, ricorreva alle tipiche condotte estorsive che si sono estrinsecate nell’imposizione alla ditta capofila nel trasporto degli scarti di lavorazione in uscita dall’impianto di trattamento di Siderno il versamento di una somma di denaro per ogni trasporto effettuato.
Dai lavori lungo la rete idrica, all’edilizia scolastica, così come il controllo di alcuni cantieri della Statale Ionica 106, le cosche, inoltre, avrebbero imposto i propri diktat alle imprese impegnate nell’esecuzione di consistenti lavori pubblici attraverso il versamento di somme di denaro calcolate in percentuale rispetto all’importo complessivo stanziato dalle Pubbliche Amministrazioni.

CHI E’ SALVATORE MACRI’. È il fratello del defunto boss Vincenzo cl.37 alias “U Baruni”, nonché il nipote di Macrì Antonio alias Don ‘Ntoni Macrì, che fu ritenuto capo indiscusso dell’intera ‘ndrangheta calabrese, assassinato a Siderno nel 1975. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria.

reggiotv.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa