Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: 10 arresti a Reggio Calabria per traffico di esplosivo

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: 10 arresti a Reggio Calabria per traffico di esplosivo

'Ndrangheta: 10 arresti a Reggio Calabria per traffico di esplosivo9 Aprile 2014
Reggio Calabria. I carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, in collaborazione con quelli del comando carabinieri Tutela del patrimonio culturale di Cosenza e dello Squadrone cacciatori di Calabria, hanno arrestato dieci persone - dietro ordinanza del Gip di Reggio Calabria emessa su richiesta della procura locale - ritenute parte di un pericoloso sodalizio criminale, di matrice 'ndranghetista, dedito al traffico di esplosivo, armi, sostanze stupefacenti, furti e rapine. L'operazione, ribattezzata convenzionalmente ''Tnt'', sigla identificativa del tritolo per impiego bellico, rappresenta - illustra una nota - la prima fase di una complessa attività investigativa avviata a seguito degli arresti di Domenico Demetrio e Damiano Roberto Berlingeri, risalenti da aprile del 2012. All'epoca, infatti, nel corso di una perquisizione domiciliare all'interno dell'abitazione del Battaglia, i carabinieri trovarono dieci formelle di tritolo, per un peso complessivo di oltre due Kg, cinque detonatori e numerose munizioni di diverso tipo e calibro. Il tritolo, è risultato dello stesso tipo di quello rinvenuto nelle stive della nave ''Laura C'' affondata durante l'ultimo conflitto mondiale nei fondali antistanti Saline Joniche (RC). Da qui l'avvio delle indagini per individuare la provenienza dell'esplosivo sequestrato da parte dei magistrati della procura di Reggio calabria e della locale Direzione investigativa antimafia (Dda) che ravvisarono il coinvolgimento nella vicenda della criminalità organizzata. L'attività investigativa ha inoltre evidenziato il collegamento di alcuni dei personaggi riconducibili al caso in esame con rilevanti figure di 'ndrangheta e, in particolare, alle cosche Serraino e Franco operative nella zona sud della città calabrese.

ASCA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa