Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta, catturato latitante Lanzino

Rassegna Stampa

'Ndrangheta, catturato latitante Lanzino

Era ricercato dal 2008. E' stato bloccato dai carabinieri
16 novembre 2012
Cosenza. Il latitante Ettore Lanzino, ritenuto il capo dell'omonima cosca di 'ndrangheta e ricercato dal 2008, e' stato arrestato oggi pomeriggio nella zona di Rende nel corso di una vasta operazione condotta dai carabinieri del Reparto operativo del Comando provinciale di Cosenza e del Ros, con la collaborazione dei ''Cacciatori''. Lanzino e' stato bloccato in un appartamento con il suo luogotenente. Era inserito nell'elenco dei cento latitanti piu' pericolosi.

ANSA

'Ndrangheta: comandante Ros, cattura Lanzino dopo lavoro impegnativo e faticoso

Cosenza, 17 nov.  "Siamo arrivati a questa cattura con un lavoro impegnativo e faticoso durato mesi, basato esclusivamente su attività di pedinamento, osservazione, attività investigativa pura. Non ci siamo avvalsi di nessun apporto di natura confidenziale, di aiuti esterni". Così il comandante del Ros di Catanzaro Giovanni Sozzo ha spiegato come si è giunti all'arresto del boss Ettore Lanzino, latitante da quattro anni, ieri sera a Rende.

"L'attività che ci ha consentito di avvicinarsi ai fiancheggiatori e favoreggiatori, e poi finalmente al latitante - ha spiegato a margine della conferenza stampa- e' stata molto faticosa perché si trattava di un'organizzazione basata su persone di grande esperienza in questo settore. Adottavamo una serie di accorgimenti molto efficaci per riuscire a eludere e rendere impegnativi e difficoltosi i servizi di pedinamento ma e' stata anche una rincorsa a stratagemmi e contromisure reciproche verso di noi è noi verso di loro, e finalmente il risultato e' arrivato ieri sera".

L'ufficiale dell'Arma ha affermato che ancora una volta i latitanti stanno sul territorio per mantenere la propria autorità e i collegamenti con le articolazioni operative della stessa organizzazione mafiosa che e' elemento principale per la stessa sopravvivenza dell'articolazione criminale. La scelta di Rende come luogo per nascondersi e' probabilmente dovuta alla presenza di studenti universitari e alla caratteristica della zona residenziale utilizzata dal boss per passare inosservato. "Tutti i condomini - ha spiegato il maggiore Sozzo- sono risultati sorpresi di scoprire che fra le loro case c'era quella del latitante".

Adnkronos

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa