Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria Sciolto per mafia il comune di Reggio Calabria

Rassegna Stampa

Sciolto per mafia il comune di Reggio Calabria

9 ottobre 2012
Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri, ha disposto lo scioglimento per infiltrazioni mafiose del consiglio comunale di Reggio Calabria. La proposta del Ministro, deliberata dal Cdm, dovrà ora essere rivolta al Presidente della Repubblica che emanerà un decreto, contro il quale è ammesso il ricorso al Tar e al Consiglio di Stato. Lo scioglimento dell'ente comunale comporterà la nomina della terna commissariale che resterà in attività per 12/18 mesi prorogabili ulteriormente fino a 24.

Alla base della decisione, a quanto trapela, i tentativi di infilitrazione della ‘ndrina Tegano nella municipalizzata Multiservizi (poi sciolta), rivelata nel novembre 2011 dall'indagine Astrea, probabilmente l'ingerenza delle cosche in altre partecipate del Comune ma non solo. Il 21 dicembre 2011 fu arrestato il consigliere comunale Giuseppe Plutino (poi sospeso) con l'accusa di concorso esterno per associazione mafiosa ma al vaglio della commissione antimafia – il cui accesso agli atti nel Comune fu disposto a gennaio di quest'anno dall'allora prefetto Luigi Varratta - potrebbe essere rientrata anche la gestione finanziaria dell'ente, il cui bilancio è stato pesantemente criticato dal Ministero dell'Economia e dalla Corte dei conti nel 2011.

La sentenza n. 1266 del Consiglio di Stato, sezione III, del 6 marzo 2012 ricorda che lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose non esige né la prova della commissione di reati da parte degli amministratori, né che i collegamenti tra l'amministrazione e le organizzazioni criminali risultino da prove inconfutabili; sono sufficienti, invece, semplici "elementi" (e quindi circostanze di fatto anche non assurgenti al rango di prova piena) di un collegamento e/o influenza tra l'amministrazione e i sodalizi criminali, ovvero è sufficiente che gli elementi raccolti e valutati siano "indicativi" di un condizionamento dell'attività degli organi amministrativi e che tale condizionamento sia riconducibile all'influenza ed all'ascendente esercitati da gruppi di criminalità organizzata.

Tratto da: ilsole24ore.com

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa