Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: arrestato Domenico Polimeni, latitante ricercato da 15 anni

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: arrestato Domenico Polimeni, latitante ricercato da 15 anni

15 luglio 2012
Reggio Calabria. E' stato arrestato a Fiumefreddo Bruzio, nel cosentino, dai carabinieri di Paola Domenico Polimeni, inserito nella lista dei latitanti pericolosi. Ritenuto elemento di spicco della cosca Polimeni-Mazzagatti, attiva nel territorio di Oppido Mamertina, nel reggino, era ricercato da oltre 15 anni e deve scontare l'ergastolo per omicidio e altri reati.

In manette anche la moglie e le due figlie accusate per procurata inosservanza del provvedimento di cattura del latitante. Al termine della perquisizione, sono state rinvenute due pistole automatiche clandestine con matricola abrasa, di cui una con il colpo in canna e 4.100 euro in contanti

Sessantanove anni, originario di Oppido Mamertina Polimeni è accusato dell'esecuzione degli omicidi di Antonio Gugliotta, Antonio Gangemi e Angela Bonarrigo, avvenuti l'11 agosto del 1997, commessi materialmente insieme con il cognato Giuseppe Mazzagatti, 80 anni. Polimeni .

La sua caratura criminale era emersa in maniera evidente già nel corso delle indagini successive all'eccidio noto come la Strage di Oppido, avvenuta l'8 maggio del 1998, in cui rimasero uccisi il figlio Giovanni Polimeni e il nipote Vittorio Rustico.

I killer fecero fuoco anche contro un'auto che transitava davanti la macelleria del latitante, uccidendo il conducente Giuseppe Biccheri e la nipotina di otto anni e ferendo gravemente Francesca Biccheri, madre della bambina, e il figlio di sette anni. Nell'agguato rimase ferito anche l'altro figlio del ricercato, Paolo, che si trovava all'interno della macelleria da loro gestita.

All'operazione hanno partecipato i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Reggio Calabria ed i militari della compagnia di Sellia Marina (Catanzaro).
Al termine della perquisizione, sono state rinvenute due pistole automatiche clandestine con matricola abrasa, di cui una con il colpo in canna e 4.100 euro in contanti. Al termine delle operazioni, sono state arrestate la moglie insieme alle due figlie per il reato di inosservanza di pena: Sara Diodati, 58enne di Giulianova (Teramo), Fortunata Diodati, 34enne nata a Fiorenzuola d'Adda, Elisa, nata a Oppido Mamertina, 30 anni.

Su disposizione del magistrato di turno della procura di paola, le tre donne sono state trasferite presso la casa circondariale di Castrovillari, in attesa del giudizio di convalida.

Adnkronos

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa