Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: arresti; indagato ex vicesindaco di Soverato

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: arresti; indagato ex vicesindaco di Soverato

10 maggio 2012
Catanzaro. L'ex vicesindaco di Soverato, Teodoro Sinopoli, è indagato in stato di libertà per concorso esterno in associazione mafiosa nell'ambito dell'inchiesta della Dda di Catanzaro che stamani ha portato a 12 arresti e a tre obblighi di dimora nei confronti di presunti affiliati alla cosca Sia-Procopio-Tripodi. La Dda aveva anche chiesto l'arresto di Sinopoli ma il gip l'ha rigettato. L'ex vicesindaco è accusato di avere affidato ad una ditta riconducibile, secondo gli inquirenti, ad uno dei boss del soveratese lavori per opere pubbliche e fornitura di materiale edile. Il gip ha invece disposto la custodia cautelare in carcere per il brigadiere dei carabinieri Vincenzo Alcaro, in servizio al reparto operativo del Comando provinciale di Catanzaro. I pm gli hanno contestato il concorso esterno, ma il gip ha emesso l'ordinanza nei suoi confronti per associazione mafiosa. In particolare il sottufficiale avrebbe fornito ai componenti dell'associazione mafiosa informazioni sulle operazioni di servizio che venivano svolte dai suoi colleghi nei confronti della stessa cosca. L'inchiesta condotta dai carabinieri del Comando provinciale e della Compagnia di Soverato e a cui ha collaborato anche il Ros ha ricostruito i contrasti interni sorti tra gli schieramenti una volta uniti dei Sia e dei Todaro, sostenuti rispettivamente dalla cosche Vallelunga e Novella da un lato e Gallace dall'altro. Divisione che ha portato a una vera e propria guerra di mafia con decine di omicidi commessi tra il 2009 e il 2011. L'inchiesta ha anche fatto luce sull'omicidio di Giuseppe Todaro vittima di un caso di «lupara bianca». I particolari dell'operazione sono stati illustrati dal procuratore della Repubblica Vincenzo Antonio Lombardo, dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli, dal comandante provinciale dei carabinieri Salvatore Sgroj, dal comandante del Reparto operativo Giorgio Naselli e dal comandante della Compagnia di Soverato Emanuele Leuzzi.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa