Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria 'Ndrangheta: sostegno a boss latitante Condello, 18 fermi

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: sostegno a boss latitante Condello, 18 fermi

13 marzo 2012
Reggio Calabria. Un'operazione dei Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria è in corso per l'esecuzione di 18 provvedimenti di fermo emessi dalla Dda nei confronti dei fiancheggiatori del boss latitante Domenico Condello, cugino di Pasquale Condello detto 'Il supremo', arrestato nel febbraio 2008 dopo 11 anni di latitanza. Le accuse sono di associazione mafiosa, procurata inosservanza della pena, favoreggiamento ed intestazione fittizia di beni, aggravati dalle finalità mafiose. Al centro dell'indagine della Dda, il circuito di relazioni e di sostegno economico e logistico a Condello, latitante dal 1993 e condannato all'ergastolo, definito dagli investigatori di «massima pericolosità» e inserito nell'elenco dei ricercati più pericolosi d'Italia, e gli interessi economico-imprenditoriali della cosca.

ANSA


Ancora latitante il boss Domenico Condello

13 marzo 2012
Reggio Calabria. Sono 17 i provvedimenti di fermo eseguiti stamani dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria nell'ambito dell'operazione denominata 'Lancio'. Il provvedimento non eseguito è quello emesso a carico di Domenico Condello, 56 anni, latitante già dal 1990, che è riuscito nuovamente a non farsi catturare. Condello, tra l'altro, deve scontare una condanna dell'ergastolo. I fermati sono accusati, a vario titolo, di aver agevolato il latitante - inserito nell'elenco dei latitanti di massima pericolosità che fanno parte del Programma speciale di ricerca - di essere affiliati alla cosca Condello, operante a Reggio Calabria e di intestazione fittizia di beni aggravata dalle modalità mafiose. L'operazione di oggi costituisce la prosecuzione dell'operazione 'Reggio-Nord', condotta dai carabinieri il 5 ottobre 2011, nel corso della quale furono individuati una parte degli interessi economici della cosca ed in particolare quelli relativi all'acquisizione del villaggio-discoteca 'Il Limoneto', una delle strutture turistiche più importanti dell'hinterland reggino, che secondo l'accusa sarebbe stato riconducibile allo stesso Condello anche se intestato a soggetti »puliti«.

ANSA


Tra i fermi anche 8 familiari del latitante e 6 donne

13 marzo 2012
Reggio Calabria. Ci sono otto familiari stretti del latitante Domenico Condello e sei donne tra le 17 persone fermate stamani dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria su disposizione della Dda. Tra gli altri sono state fermate la moglie e le due sorelle del boss, oltre agli zii. Le donne, secondo l'accusa, oltre ad avere favorito la latitanza di Condello avrebbero svolto un ruolo di primo piano nell'intestazione fittizia di beni che erano, di fatto, nella disponibilità del boss. Un contributo fondamentale allo sviluppo delle indagini è stato fornito dai carabinieri del Ris di Messina, che hanno eseguito una serie di accertamenti tecnici e di comparazioni su reperti biologici e su alcune lettere.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa