Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Calabria La 'Ndrangheta è una holding mondiale del crimine

Rassegna Stampa

La 'Ndrangheta è una holding mondiale del crimine

8 febbraio 2012
Roma. Un'organizzazione criminale "presente su tutto il territorio nazionale, globalizzata ed estremamente potente sul piano economico e militare", al punto da "poter essere definita presenza istituzionale strutturale nella societa' calabrese, interlocutore indefettibile di ogni potere politico e amministrativo, partner necessario di ogni impresa nazionale o multinazionale che abbia ottenuto l'aggiudicazione di lavori pubblici sul territorio regionale". A dare questa allarmante immagine della 'ndrangheta e' l'ultima relazione sull'attivita' annuale della Direzione nazionale antimafia.

Secondo gli analisti, i clan puntano a consolidare la propria supremazia "con immutata arroganza", forti di una disponibilita' finanziaria praticamente "illimitata" (frutto per lo piu' del traffico di stupefacenti e di lucrosi investimenti immobiliari e di imprese) e di una "diffusione territoriale che non conosce confini".

Le indagini portate avanti negli ultimi anni denunciano una "presenza massiccia nel territorio che non trova riscontro nelle altre organizzazioni mafiose". L'organizzazione "si avvale di migliaia di affiliati che costituiscono presenze militari diffuse e capillari ed, al contempo, strumento di acquisizione di consenso, radicamento e controllo sociale".

Il processo di internazionalizzazione e' sempre piu' avanzato: alla presenza all'estero di immigrati calabresi "fedeli alla casa madre si e' aggiunta una strutturale presenza (militare e strategica) di soggetti affiliati a 'locali' formati ed operanti stabilmente in Germania, Svizzera, Canada ed Australia che, fermo restando il doveroso ossequio alla 'casa madre', agiscono autonomamente secondo i modelli propri dei locali calabresi autoctoni".

Risultato: "la 'ndrangheta , da fenomeno disconosciuto (o, per meglio dire sottovalutato), puo' oggi essere considerata una vera e propria "holding mondiale del crimine". E il "merito" e' anche della "nuova generazione" di ndranghetisti che, "pur conservando il formale rispetto per le arcaiche regole di affiliazione, oggi non sono solo in grado di interloquire con altre categorie sociali, ma anche di mettere a frutto le loro conoscenze informatiche, finanziarie e gli studi intrapresi"; ecco che gli "inquietanti rapporti intrattenuti con rappresentanti delle istituzioni, con politici di alto rango, con imprenditori di rilevanza nazionale non sono soltanto frutto esclusivo del clima di intimidazione e della forza intrinseca del consorzio associativo, bensi' il risultato di una progettualita' strategica di espansione e di occupazione economico-territoriale, che, oramai, si svolge su un piano assolutamente paritario", anche in real a' come quelle del nord Italia dove le 'ndrine operano "in sinergia con imprese autoctone o, in talune occasioni, dietro lo schermo di esse".

Tratto da: rainews24.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa