Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Sicilia Mafia: Ros sequestra beni per 25 mln a imprenditore etneo

Rassegna Stampa

Mafia: Ros sequestra beni per 25 mln a imprenditore etneo

Inchiesta Dda Catania su riciclaggio soldi di Cosa nostra
Catania. Beni stimati in circa 25 milioni di euro sono stati sequestrati da carabinieri del Ros di Catania all'imprenditore Domenico Signorelli, di 55 anni, al quale e' stato notificato un avviso di garanzia emesso dalla Dda etnea per riciclaggio aggravato dall'aver agevolato la 'famiglia' di Cosa nostra Santapaola-Ercolano. Secondo l'accusa, l'indagato, "in qualita' di amministratore formale, fino al 2004", e per la Procura ancora "sostanziale" della societa' Co.Invest Srl, provvedeva a "reinvestire, custodire, ma anche a capitalizzare a distanza di anni dall'originario investimento i proventi dell'associazione mafiosa a lui consegnati". Il provvedimento di sequestro e' stato emesso dal Gip su richiesta della Dda e riguarda l'intero assetto societario della Co.Invest, societa' operante nel settore della locazione immobiliare. L'operazione e' il proseguo dell'operazione 'Samael', nome di un diavolo, del dicembre del 2019 quando carabinieri del Ros di Catania, su delega della Procura distrettuale, eseguirono un provvedimento cautelare personale a carico di nove persone con contestuale sequestro di beni immobili, per un valore complessivo di 12.660.000 euro. Beni che, secondo la ricostruzione della Dda, sarebbero stati acquistati con denaro consegnato a Domenico Signorelli da Aldo Ercolano, di 60 anni, negli anni '90. Soldi che, ritiene la Procura, erano certamente riferibili anche allo storico capomafia Benedetto Santapaola e a Giuseppe Cesarotti, di 76 anni.

ANSA

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa