Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Sicilia Mobilita' e legalita', se ne parla all'Ex Fonderia con l'amministrazione doganale in un pomeriggio promosso dalla Consulta delle Culture

Rassegna Stampa

Mobilita' e legalita', se ne parla all'Ex Fonderia con l'amministrazione doganale in un pomeriggio promosso dalla Consulta delle Culture

kobena ibrahimaMobilità e legalità, se ne parla all’Ex Fonderia con l’amministrazione doganale in un pomeriggio promosso dalla Consulta delle Culture. La riflessione in una ricorrenza sentita anche dagli stranieri
Parte dalla considerazione che, nonostante sia elevato il numero di cittadini che viaggiano da e per Palermo verso i luoghi di origine, molti di loro, per scarsa conoscenza delle norme di natura doganale, incorrono in sanzioni talvolta anche di natura penale.
Da ciò nasce il progetto “Mobilità e legalità” che darà vita all’iniziativa che la Consulta delle Culture di Palermo organizza alle 16 di giovedì 23 maggio all’Ex Fonderia Oretea della Cala. Un pomeriggio durante il quale i funzionari dell'amministrazione doganale si confronteranno con i cittadini residenti nella capoluogo siciliano sulle norme per i viaggiatori e i controlli aeroportuali come anche su quali sono i controlli e le operazioni inerenti alle merci (import ed export).
"Un’occasione speciale - afferma Ibrahima Kobena, presidente della Consulta delle Culture di Palermo - per fornire agli stranieri le informazioni utili a favorire la loro integrazione nella società. Non dimentichiamo, poi, che il 23 maggio è una data importante non solo per la città di Palermo e l’Italia tutta, ma per tutti coloro i quali credono nel rispetto del valore della legalità, senza il quale non si può parlare di comunità solidale".
Oltre al presidente Kobena, interverranno l’assessore comunale alle Culture, Adham Darawsha, e Lucilla Cassarino, della Direzione Regionale Sicilia dell’ Ufficio delle Dogane di Palermo.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

by Floriana Bulfon

Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità,...

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...


IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...

FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...


IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...

AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa