Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Sicilia Mafia: sequestrati 1,5 mln a famiglia Lo Bue a Corleone

Rassegna Stampa

Mafia: sequestrati 1,5 mln a famiglia Lo Bue a Corleone

Palermo. I Carabinieri del Ros insieme ai militari della compagnia di Corleone, hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro beni emesso dal Tribunale - sezione misure di prevenzione - di Palermo su proposta della Procura della Repubblica nei confronti di Calogero Giuseppe Lo Bue e del suo nucleo familiare per un valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro. Calogero e' il fratello del capo mandamento Rosario Lo Bue, condannato nel 2007 ad 8 anni di reclusione per aver fatto parte della famiglia mafiosa di Corleone per conto della quale aveva curato la latitanza del boss Bernardo Provenzano, sino al suo arresto nel covo di Montagna dei Cavalli l'11 aprile 2006. I beni sequestrati sono localizzati nella provincia di Palermo e sono costituiti da 1 impresa, 2 fabbricati, 21 terreni e 2 rapporti bancari.


Mafia: sequestrati 1,5 mln a famiglia Lo Bue a Corleone
Palermo. I Carabinieri del Ros insieme ai militari della compagnia di Corleone, hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro beni emesso dal Tribunale - sezione misure di prevenzione - di Palermo su proposta della Procura della Repubblica nei confronti di Calogero Giuseppe Lo Bue e del suo nucleo familiare per un valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro. Calogero e' il fratello del capo mandamento Rosario Lo Bue, condannato nel 2007 ad 8 anni di reclusione per aver fatto parte della famiglia mafiosa di Corleone per conto della quale aveva curato la latitanza del boss Bernardo Provenzano, sino al suo arresto nel covo di Montagna dei Cavalli l'11 aprile 2006. I beni sequestrati sono localizzati nella provincia di Palermo e sono costituiti da 1 impresa, 2 fabbricati, 21 terreni e 2 rapporti bancari.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...


FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...

IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...


AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

by Antonella Mascali

Questo libro raccoglie i principali interventi, le interviste,...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa