Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Sicilia Mafia: commemorato giornalista Beppe Alfano ucciso 25 anni fa

Rassegna Stampa

Mafia: commemorato giornalista Beppe Alfano ucciso 25 anni fa

alfano beppe web4Palermo. (AdnKronos). La sera dell’8 gennaio 1993 a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) è stato ucciso a colpi di pistola il giornalista Giuseppe “Beppe” Alfano, collaboratore del quotidiano La Sicilia. Questa mattina, sul luogo dell’agguato, si è svolta una manifestazione commemorativa organizzata dal Comune in via Guglielmo Marconi. All’evento hanno partecipato, tra gli altri, la vedova Mimma Barbaro ed i figli del giornalista assassinato dalla mafia. L’Unione nazionale cronisti italiani era rappresentata dal vicepresidente nazionale Leone Zingales. Il sindaco della cittadina messinese, Roberto Materia, ha deposto una corona di fiori sotto la lapide che ricorda Alfano mentre la vedova Mimma ed il figlio Fulvio hanno sistemato un mazzo di rose rosse alla base del cippo. Erano presenti giornalisti dell’area barcellonese e magistrati della locale Procura, ufficiali della Guardia di finanza e dei carabinieri, funzionari del commissariato di polizia e del Comune. "Qui a Barcellona – ha sottolineato Leone Zingales – si è consumato un dramma che deve far riflettere il Paese, le Istituzioni. In via Marconi è stato ucciso un giornalista che non si è piegato e ha dimostrato coraggiosamente un forte impegno civile. La mafia lo ha assassinato perché i suoi resoconti giornalistici erano puntuali e dirompenti. Il prossimo 3 maggio a Venezia celebreremo Alfano nel corso della Giornata della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafia e terrorismo".

affaritaliani.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

IL CORAGGIO DI DIRE NO

IL CORAGGIO DI DIRE NO

by Paolo De Chiara

È la drammatica storia di una fimmina ribelle...

ONG

ONG

by Sonia Savioli

Nel Medioevo si cercavano di unifi care territori...


CIAO, IBTISAM!

CIAO, IBTISAM!

by Serena Marotta

"Ibtisam" è la traslitterazione della parola araba che...

LA REPUBBLICA DELLE STRAGI

LA REPUBBLICA DELLE STRAGI

edited by Antonella Beccaria, Salvatore Borsellino, Federica Fabbretti, Giuseppe Lo Bianco , Stefano Mormile, Nunzia Mormile, Fabio Repici, Giovanni Spinosa

La storia occulta del nostro Paese viene scritta...


SULCIS IN FUNDO

SULCIS IN FUNDO

by Chessa Paolo Matteo

Il "giallo del pozzo" di Carbonia con l'assassinio...

MAFFIA & CO.

MAFFIA & CO.

by Andrea Leccese

Mafia è la parola italiana più famosa al...


IL VOTO DI SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO

IL VOTO DI SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO

by Mario Michele Giarrusso, Andrea Leccese

''La norma sul voto di scambio politico-mafioso nasce...

UNA SPECIE DI VENTO

UNA SPECIE DI VENTO

by Marco Archetti

Una storia che è un canto di vita:...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa