Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Sicilia Mafia: chieste condanne in appello per clan Messina Denaro

Rassegna Stampa

Mafia: chieste condanne in appello per clan Messina Denaro

messina denaro matteo eff 2Tra imputati il marito della nipote del boss latitante 
Palermo. Il pg Giuseppe Fici ha chiesto la conferma della sentenza di condanna a 45 anni di carcere complessivi per 9 dei 13 imputati nel processo ai clan mafiosi di Trapani e Castelvetrano. Fedelissimi e favoreggiatori del capomafia Matteo Mesisna Denaro, erano accusati a vario titolo di mafia, estorsione, armi, detenzione di droga, favoreggiamento e lesioni. Per due, Leonardo e Rosario Cacioppo ha chiesto un aggravamento della pena sollecitando la condanna a 10 anni e 7 mesi e 8 anni e 7 mesi, per Giuseppe Fontana, assolto in primo grado, ha chiesto 4 anni. Mentre è stata rinnovata l'istruttoria dibattimentale per l'ex consigliere comunale di Castelvetrano Calogero Giambalvo la cui posizione è stata stralciata. Gli imputati per cui è stata invocata la conferma del primo verdetto sono sono Girolamo Bellomo, marito della nipote di Messina Denaro, che ebbe 10 e 10 mesi di reclusione, Ruggero Battaglia 8, Salvatore Marsiglia 6, Giuseppe Nicolaci 6 e 8 mesi, Marco Giordano un anno e 6 mesi, Giovanni Li Gambi un anno e 2 mesi, Salvatore Lo Piparo, collaboratore di giustizia che ha lavorato alla soap opera della Rai "Agrodolce", girata in Sicilia, 2, Benito Morsicato 2 anni, Salvatore Vitale 6 anni e 8 mesi. Dall'inchiesta, che portò agli arresti degli imputati, emerse che il padrino ricercato continuava ad affidarsi a parenti o vecchi fedelissimi e a delegare a loro la gestione degli affari: traffici di droga, rapine ed estorsioni.
 
ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

by Paolo Cucchiarelli

'Ecco dove fu ucciso Moro'Esce 'L'ultima notte del...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

by Carolina Orlandi

La sera del 6 marzo 2013 David Rossi...


LA MAFIA DOPO LE STRAGI

LA MAFIA DOPO LE STRAGI

by Attilio Bolzoni

Totò Riina è scivolato nella tomba con tutti...

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

by Simona Zecchi

A quarant’anni dal sequestro e dall’omicidio di Aldo...


B. COME BASTA!

B. COME BASTA!

by Marco Travaglio

"Tutto ciò che ha fatto, anzi ci ha...

GUERRA NUCLEARE

GUERRA NUCLEARE

by Manlio Dinucci

Sembra di vivere nel film "The day after"...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca