Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia eventi Sicilia Principato: "D'Alì protettore di Messina Denaro". Gasparri: "Tortura verso un innocente"

Rassegna Stampa

Principato: "D'Alì protettore di Messina Denaro". Gasparri: "Tortura verso un innocente"

messina denaro matteo“Penso che D’Alì sia tra le protezioni di Messina Denaro, ma non lo metterei come unica. Si farebbe un errore a considerarla l’unica”. Poche frasi ma incisive non di un pm qualsiasi, ma di Teresa Principato, procuratore aggiunto di Palermo, che indaga sul boss trapanese, Messina Denaro. Dichiarazioni che non aveva mai detto prima e che ha rilasciato al giornalista Enrico Deaglio, de Il Venerdì di Repubblica . E la polemica non si è fatta attendere nelle fila di Forza Italia.
“Quella di sostenere che il dottor Antonio D’Ali, sia il protettore di Messina Denaro, credo sia una forma di tortura nei suoi confronti”. Lo ha dichiarato il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri, intervistato da Klaus Davi per il programma KlausCondicio. “ Se i magistrati sanno delle cose, ritengo, debbano non dare interviste ma assumere iniziative. So che il senatore D’Alì come è noto alle cronache, é stato sottoposto a un lunghissimo procedimento ma è stato assolto. Quindi, non capisco perché sottoporlo a questa forma di tortura, non saprei come definirla diversamente. E’ sempre stato assolto. Il metodo è improprio. – prosegue il senatore forzista – “D’Alì non centra nulla con Messina Denaro. Se fosse veramente autonomo il Csm dovrebbe intervenire ma sono scettico. E’ noto come la maggioranza di quell’organo sia dei togati e quindi dubito faranno qualcosa“ .

“Mi sembra di sparare sulla croce rossa. Quella della dottoressa Principato mi sembra una gaffe così grande che si commenta da sé. La sua frase è totalmente fuori posto”. Lo ha dichiarato, l’onorevole Gianfranco Rotondi, presidente del movimento Rivoluzione Cristiana, ospite del programma KlausCondicio, invitato a commentare le dichiarazioni che il pm Teresa Principato, ha rilasciato a Il Venerdì di Repubblica, secondo cui il senatore Antonio D’Alì sarebbe uno dei protettori del boss Messina Denaro, ma non l’unico.

“Credo che stia scritto in tutti i libri di diritto cosa debba fare un pm quando fa delle indagini così delicate. Vengo da una famiglia nella quale c’erano molti magistrati. Quando studiavo legge mi fu detto che io non ero adatto a fare il concorso, perché il magistrato doveva essere portatore di silenzio e io invece, ero troppo chiacchierone. Mi è venuto da pensare che i miei parenti sbagliassero!”. E alla domanda “ma se fosse vero che D’Ali ha protetto Messina Denaro per voi si porrebbe un enorme problema? ” Rotondi risponde “ io sono abituato a giudicare i fatti qui mi sembra siamo lontani. Quando ci sono indagini cosi delicate, la riservatezza é d’obbligo non solo rispetto agli indagati ma anche per l’efficacia della stessa“.

tp24.it


* Dalla segreteria del sen. D'Alì viene reso noto che è stato già dato mandato ai suoi legali di procedere ad esposto-denuncia per diffamazione e calunnia nei confronti di Enrico Deaglio e di Teresa Principato.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MORO. IL CASO NON E' CHIUSO. LA VERITA' NON DETTA

MORO. IL CASO NON E' CHIUSO. LA VERITA' NON DETTA

by Maria Antonietta Calabrò , Giuseppe Fioroni

Tutto quello che la gente sa sul cosiddetto...

ARAFAT

ARAFAT

by Stefania Limiti

Il conflitto israelo-palestinese è stato esacerbato dalla ritrosia...


SAVE THE MAFIA CHILDREN

SAVE THE MAFIA CHILDREN

by Giuliana Adamo

I figli della ’Ndrangheta nascono per seguire le...

IL LEGIONARIO

IL LEGIONARIO

edited by Luca Palestini

Italia, 1974-1983. Nel Paese delle stragi senza colpevoli,...


GIUDIZIO UNIVERSALE

GIUDIZIO UNIVERSALE

by Gianluigi Nuzzi

l nuovo libro di Gianluigi Nuzzi. Un viaggio...

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa