Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Politica Italia A 4 anni dell'attentato: Antoci; ''Il pensiero va sempre agli uomini della mia scorta''

Rassegna Stampa

A 4 anni dell'attentato: Antoci; ''Il pensiero va sempre agli uomini della mia scorta''

Messina. Era la notte tra il 17 e il 18 di maggio del 2016 quando un commando mafioso attaccava l'auto blindata dell'allora Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. La pronta risposta degli uomini della scorta e il sopraggiungere di un'altra auto della Polizia di Stato, con a bordo il Vice Questore Daniele Manganaro e l'Assistente Capo Tiziano Granata, evitarono il peggio salvando la vita al Presidente Antoci.

Oggi, 18 maggio, è anche il compleanno di Giovanni Falcone e il 23 verranno ricordati, in occasione dell'anniversario della strage di Capaci, tutti coloro che, nell'esercizio del loro dovere, hanno perso la vita nelle stragi.

"In questa giornata, dove la mia mente e il mio cuore tornano a quella terribile esperienza, il mio pensiero e il mio ringraziamento vanno agli uomini della Polizia di Stato che quella notte mi salvarono la vita, a quegli eroi normali che, facendo solamente il loro dovere, compiono atti eroici come quello compiuto dai Poliziotti quella notte. A loro la riconoscenza e il valore dell'esempio" – così Giuseppe Antoci Presidente Onorario della Fondazione Caponnetto ed ex Presidente del Parco dei Nebrodi.

Il Vice Questore Manganaro e i Poliziotti della scorta sono stati recentemente promossi per merito straordinario con Medaglia al Valor Civile proprio per aver salvato la vita ad Antoci. Il miglior modo per esaltare l'esempio di valorosi servitori dello Stato ma questa volta da vivi. Purtroppo uno di loro, Tiziano Granato, prematuramente scomparso, gioirà da lassù.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa