Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Politica Italia Mafia: Pd, 'ex testimone di giustizia non sia lasciato solo, Musumeci intervenga'

Rassegna Stampa

Mafia: Pd, 'ex testimone di giustizia non sia lasciato solo, Musumeci intervenga'

A Cutrò recapitate cartelle esattoriali per oltre 11mila euro
Palermo. "Non è accettabile che lo Stato decida di infierire su chi, schierandosi dalla parte della legalità, ha già dovuto subire le logiche violente e arroganti della criminalità organizzata. Intimare il pagamento di cartelle esattoriali per un'attività che ha chiuso i battenti a causa della MAFIA è l'ennesima beffa al coraggio di un imprenditore onesto". Michele Catanzaro, parlamentare del Partito democratico all'Assemblea regionale siciliana, scrive al presidente della Regione Nello Musumeci, chiedendogli di intervenire e verificare con gli enti competenti "la possibilità di controllare l'opportunità delle cartelle esattoriali" recapitate ad Ignazio Cutro, l'imprenditore ed ex testimone di giustizia che con le sue denunce ha fatto arrestare i suoi estortori. A Cutrò è stato recapitato un avviso di pagamento per oltre 11mila euro. Non è la prima volta che lo Stato presenta il conto per i debiti accumulati all'ex testimone di giustizia che nel 2004, a causa delle difficoltà economiche sorte dopo le denunce contro i suoi estorsori, ha dovuto chiudere la sua azienda.
Lo scorso marzo un'altra cartella esattoriale da 39mila euro era stata recapitata, ma venne temporaneamente congelata. Entro mercoledì prossimo Cutrò dovrebbe pagare l'importo richiesto. "Alla scadenza dei 5 giorni - dice - se chi dovrebbe tutelarmi continuerà ad agire nel silenzio, un corpo carbonizzato verrà recapitato dinanzi a uno dei palazzi di Roma o di Palermo e quel corpo sarà il mio". "Ignazio Cutrò ha pagato un prezzo altissimo e ora non deve essere lasciato solo - conclude Catanzaro -. Il presidente della Regione mi ha confermato la volontà di intervenire, attivando tutte le interlocuzioni con gli enti competenti per risolvere la vicenda".

AdnKronos

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa