Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Politica Italia #GlobalClimateStrike, la lettera aperta al sindaco di Civitanova per una citta' ''plastic-free''

Rassegna Stampa

#GlobalClimateStrike, la lettera aperta al sindaco di Civitanova per una citta' ''plastic-free''

a cura del gruppo locale di #Fridayforfuture

Riportiamo di seguito la lettera aperta al sindaco di Civitanova Marche (Mc) Fabrizio Ciarapica consegnata oggi dagli organizzatori locali del #Fridaysforfuture in occasione della manifestazione gemellata con quelle di tutto il mondo.


Egregio signor sindaco,
Siamo delle ragazze di 15 e 16 anni che frequentano il terzo liceo, che si sono messe in gioco come portavoce di tutto coloro che hanno a cuore questo argomento: il nostro futuro. Per questo sentiamo il dovere, nel nostro piccolo di rendere Civitanova una città più ecosostenibile.
Quindi volevamo fare delle proposte, realizzabili, perché sappiamo tutti che chiederle di fermare il cambiamento climatico da un giorno all’altro è pressoché impossibile.
Avevamo pensato di partire dal metter in tutte le scuole di Civitanova i distributori di acqua naturalizzata per ridurre un minimo il consumo di plastica. Abbiamo apprezzato molto l’introduzione dei distributori d’acqua a Civitanova, ma nonostante ci siano da anni pochi sanno della loro esistenza oppure non conoscono la loro importanza. Dunque abbiamo pensato che sarebbe opportuno educare i cittadini sul tema del cambiamento climatico è di conseguenza educarli all’utilizzo di questi distributori.
Un altro piccolo cambiamento che potrebbe fare la differenza, e sostituire i piatti e i bicchieri di plastica che utilizzano i bambini del tempo pieno per fare pranzo a scuola, con piatti e bicchieri di carta biodegradabili o di plastica rigida.
Pensavamo in oltre che si posso mettere più fontanelle a Civitanova e piantare degli alberi nei parco giochi per ridurre l’inquinamento atmosferico, a nostro parere sarebbe una buona idea reintrodurre i sacchetti con il microchip.
Come ultima richiesta proponiamo di prolungare il servizio degli autobus durante il periodo di estivo fino a tardi così da permettere a tanti ragazzi che escono la sera di sfruttarlo così da ridurre la circolazione delle auto.
La ringraziamo moltissimo per l’attenzione, speriamo che le nostre richieste siano ascoltate.
Cordiali saluti
le organizzatrici

In foto: il sindaco Fabrizio Ciarapica alla manifestazione odierna in occasione del #Fridaysforfuture © ACFB

ARTICOLI CORRELATI

3° #GlobalClimateStrike prima che sia troppo tardi

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...

CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...


LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa