Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Rassegna Stampa

Ass. Georgofili: ''Quanti ripescati. Parlamento sembra una fabbrica di posti di lavoro''

Seguendo con attenzione gli ultimi risultati elettorali, chi è uscito dal Parlamento, sono stati quasi tutti ripescati con una legge elettorale che fa arrossire al solo leggerla, sono rimasti tutti al loro posto.
Il Parlamento sembra una grande "fabbrica" di posti di lavoro ben retribuiti costruiti sulla scia delle detonazioni di quintali di tritolo.
Le nostre vittime quelle del 27 Maggio 1993 sopravvissute al massacro, lavoro non ne trovano. I vitalizi percepiti a causa delle invalidità, fanno pena. Abbiamo chiesto al Presidente Mattarella di essere con noi a ricordare a Firenze il prossimo anniversario lo scempio della notte del 27 Maggio 1993, sarà il venticinquesimo anniversario, ci ha risposto da mesi che per impegni presi in precedenza non sarà possibile.

Giovanna Maggiani Chelli
Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili


In foto alcuni dei ripescati (da sinistra in alto): Alberto Bagnai, Andrea Orlando, Claudio Borghi, Dario Franceschini, Gianluigi Paragone, Laura Boldrini, Lucia Annibali, Marco Minniti, Maurizio Martina. Da sinistra in basso: Michaela Biancofiore, Matteo Orfini, Pierluigi Bersani, Piero De Luca, Pietro Grasso, Roberta Pinotti, Sandra Mastella, Debora Serracchiani e Valeria Fedeli.