Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Giustizia in Italia Mafia Capitale: no ai domiciliari per Carminati

Rassegna Stampa

Mafia Capitale: no ai domiciliari per Carminati

Gli avvocati difensori: "Decisione incomprensibile"
Roma. E' stata respinta l'istanza di scarcerazione presentata dai difensori di Massimo Carminati. I giudici della Corte d'Appello di Roma hanno negato all'ex Nar di andare ai domiciliari come chiesto invece dai suoi avvocati dopo la sentenza della VI sezione penale della Cassazione dello scorso 22 ottobre che nel processo 'MAFIA Capitale' ha fatto cadere l'accusa di MAFIA. Domiciliari che erano stati concessi invece lo scorso dicembre a Salvatore Buzzi, l'altro protagonista dell'inchiesta 'Mondo di Mezzo'. "E' un provvedimento che rispetto ma incomprensibile da ogni punto di vista - commenta all'Adnkronos l'avvocato Cesare Placanica difensore di Carminati - basti solo il fatto che non tiene il alcun conto che Carminati abbia fatto, ingiustamente, tre anni al 41bis. Ingiustizia che allo stato, essendo stata esclusa l'ipotesi della MAFIA, rappresenta l'unico dato certo della vicenda processuale". I giudici nel motivare la loro decisione spiegano che "la Corte di Cassazione ha sostanzialmente confermato l'impianto accusatorio, ritenendo la fondatezza, di gran parte delle accuse e riconoscendo in particolare il ruolo di promotore e organizzatore di Carminati con riferimento a due pericolose associazioni per delinquere". E dal certificato penale si evince "il particolare spessore criminale del Carminati, il quale e' gravato da precedenti penali inquietanti e continuativi nel tempo”.

Adnkronos

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa