Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Giustizia in Italia Asti, investito e ucciso in bici il pm Musso

Rassegna Stampa

Asti, investito e ucciso in bici il pm Musso

di Cristina Palazzo
L'incidente sulla strada tra Agliano e Costigliole d'Asti, non lontano dalla casa dei genitori

È stato investito e ucciso lungo la strada tra Agliano e Costigliole d'Asti, il pm Marcello Musso. Il sostituto procuratore di Milano, 67 anni a luglio ha fatto parte per lunghi anni della Dda di Milano, occupandosi anche del processo su alcuni omicidi di mafia che vedevano imputato Totò Riina. Ma è stato con il processo a Martina Levato e Alexander Boettcher, la cosiddetta coppia dell'acido che 'puniva' le loro vittime gettando loro in viso sostanze caustiche, a diventare noto alle cronache. Martina Levato è stata condannata definitivamente a 19 anni e 6 mesi, Boettcher a 21 anni. Per quel caso era stato anche minacciato con delle lettere anonime che aveva ricevuto a casa, in seguito la prefettura di Milano gli aveva assegnato la scorta di protezione.
Piemontese d'origine, Musso era in vacanza ad Agliano, nell'Astigiano, dove tornava ogni estate per stare con sua madre, quando è rimasto vittima di un incidente stradale. Proprio per la festività di Ferragosto, aveva scelto di passare un paio di giorni con tutta la sua famiglia, i fratelli, la sorella e i nipotini; dopo pranzo era uscito per una passeggiata in sella alla bici, che tanto amava, ma mentre stava rientrando, intorno alle 15, a circa venti metri dalla casa dei suoi genitori, un'auto lo ha investito e ucciso.
Da una prima ricostruzione, viaggiava sulla strada provinciale a scorrimento veloce, con il limite a 70 chilometri orari; stava svoltando a sinistra per entrare nel vialetto quando una Fiat Stilo, guidata da un agricoltore di 49 anni, lo ha travolto. Il conducente si è fermato per soccorrerlo e ha lanciato subito l'allarme ma per lui non c'è stato nulla da fare: le ferite erano profonde ed è morto sul colpo. L'equipe medica del 118 intervenuta con l'elisoccorso non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Il conducente dell'auto è stato portato in ospedale per gli accertamenti tra cui l'alcool test a cui è risultato negativo, è ancora sotto choc. I carabinieri della Compagnia di Canelli stanno lavorando per ricostruire ogni attimo e poter capire cosa sia successo, se non ci sia stata la segnalazione della svolta o quale sia stata la causa.

torino.repubblica.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa