Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Giustizia in Italia Mafia: Lutri, funzionario regionale, non risponde alle domande del Gip

Rassegna Stampa

Mafia: Lutri, funzionario regionale, non risponde alle domande del Gip

di AMDuemila
Lucio Lutri, il funzionario del dipartimento regionale all'Energia, stamattina è stato interrogato dal gip di Palermo, Maria Cristina Sala. Dopo aver risposto alle prime domande del giudice, nel momento in cui gli è stato chiesto dei "contatti" con magistrati o funzionari della Dia è piombato nel silenzio più assoluto dedicando di avvalersi della facoltà di non rispondere.
L'uomo è tra le persone arrestate dal Ros, assieme ad altri accusati di Mafia e ritenuti appartenenti alla cosca di Licata (Ag), nell'ambito dell'indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo con il Procuratore capo Francesco Lo Voi, l'aggiunto Paolo Guido ed i sostituti Claudio Camilleri, Alessia Sinatra e Calogero Ferrara.
Lutri - che è stato maestro venerabile della loggia "Pensiero e azione" di Palermo - secondo i pm "ha sistematicamente messo a disposizione della consorteria mafiosa la privilegiata rete di rapporti intrattenuti con altri massoni professionisti ed esponenti delle istituzioni". Il funzionario della Regione è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa ed è difeso dall'avvocato Salvino Pantuso. Nel corso delle perquisizioni eseguite nell'abitazione e nell'ufficio regionale sono stati sequestrati documenti e hard disk contenenti listi di nomi - "diverse centinaia" - su cui ora si concentrano le attività di indagine. L'accusa ha chiesto la convalida del fermo e delle misure cautelari. Il gip si è riservato la decisione che dovrà arrivare entro domani.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...

PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

by Benedetta Tobagi

Il racconto rigoroso e appassionante del grande processo...


DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...

TI MANGIO IL CUORE

TI MANGIO IL CUORE

by Carlo Bonini, Giuliano Foschini

Un'inchiesta sull'abisso non ancora esplorato della Società foggiana,...


IL LIBRO NERO DELLA LEGA

IL LIBRO NERO DELLA LEGA

by Giovanni Tizian, Stefano Vergine

La truffa milionaria ai danni degli italiani, le...

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

by Fabio Federici

Oggi la presenza della Mafia Nigeriana in Italia...


LA PAURA NON PERDONA

LA PAURA NON PERDONA

by Luigi Leonardi

Come si combatte dall’interno il sistema in cui...

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

by Vincenzo Cuomo, Gianfranco Milillo

In un paese come l’Italia, in cui è...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa