Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Giustizia in Italia Intercettazione Crocetta-Tutino, a giudizio i due collaboratori de L'Espresso

Rassegna Stampa

Intercettazione Crocetta-Tutino, a giudizio i due collaboratori de L'Espresso

di AMDuemila
Sono stati citati a giudizio dal pm di Palermo Gaspare Spedale (prima udienza fissata per il 16 luglio) i due giornalisti de L’Espresso, Maurizio Zoppi e Piero Messina, accusati di diffamazione aggravata a mezzo stampa per un articolo pubblicato nel luglio 2015, nel quale si attribuiva al dottore Matteo Tutino una frase di un'intercettazione telefonica, ritenuta falsa, nella quale il medico, a colloquio con l'allora Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, avrebbe affermato che Lucia Borsellino (figlia del giudice ucciso nel '92 in via d'Amelio), in quel periodo assessore regionale alla Sanità, "Va fatta fuori come il padre". Con i due giornalisti è stato citato a giudizio anche il direttore l'allora dell'Espresso, Luigi Vicinanza. La citazione a giudizio del pm consente di andare direttamente al processo senza passare dalla richiesta al Gup. L'Espresso e i tre giornalisti lo scorso anno hanno subito una condanna in sede civile, a 50 mila euro di risarcimento per Tutino e a 57 mila euro per Crocetta. Un altro filone dell'inchiesta - che è nella fase dibattimentale - riguarda l'ipotesi di calunnia: Zoppi e Messina hanno indicato nel capitano del Nas dei carabinieri, Mansueto Cosentino, la fonte della notizia. I giornalisti hanno sostenuto di averla appresa da lui nel 2014, circostanza smentita dal militare.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

by Benedetta Tobagi

Il racconto rigoroso e appassionante del grande processo...

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...


TI MANGIO IL CUORE

TI MANGIO IL CUORE

by Carlo Bonini, Giuliano Foschini

Un'inchiesta sull'abisso non ancora esplorato della Società foggiana,...

IL LIBRO NERO DELLA LEGA

IL LIBRO NERO DELLA LEGA

by Giovanni Tizian, Stefano Vergine

La truffa milionaria ai danni degli italiani, le...


IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

by Fabio Federici

Oggi la presenza della Mafia Nigeriana in Italia...

LA PAURA NON PERDONA

LA PAURA NON PERDONA

by Luigi Leonardi

Come si combatte dall’interno il sistema in cui...


DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

by Vincenzo Cuomo, Gianfranco Milillo

In un paese come l’Italia, in cui è...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa