Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Giustizia in Italia 100 Passi verso il 21 Marzo

Rassegna Stampa

100 Passi verso il 21 Marzo

libera bandiera"Luoghi di speranza, testimoni di bellezza" è il tema che accompagnerà il 21 marzo 2017, XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, la cui "piazza" principale sarà Locri, ma che si svolgerà simultaneamente in oltre 4000 luoghi diffusi in ogni parte d'Italia e in alcuni luoghi dell'Europa e dell'America Latina, dove la Giornata verrà vissuta attraverso la lettura dei nomi delle vittime con momenti di riflessione e approfondimento. Mantova ha scelto di celebrare la giornata del 21 marzo in Piazza Martiri di Belfiore, una piazza “testimone”, in ricordo dei 9 patrioti mantovani - don Giovanni Grioli, don Enrico Tazzoli, Carlo Poma, Angelo Scarsellini, Bernardo de Canal, Giovanni Zambelli, don Bartolomeo Grazioli, Carlo Montanari e Pietro Frattini - che vennero impiccati a Belfiore, tra il 1851 e il 1853, dopo la Prima Guerra di Indipendenza, a causa del loro impegno per liberare Mantova e dintorni dal giogo della tirannia austriaca. Un momento di memoria e cittadinanza attiva, perché oggi Mantova ha urgente bisogno, come tante altre città, di liberarsi dalla presenza della tirannia mafiosa. Come sempre la "Giornata" sarà preceduta in tutta Italia da una fitta rete d'incontri nelle scuole e in altri 20170225 cena tessaremento medoleluoghi pubblici, affinché venga vissuta come tappa di un impegno da alimentare ogni giorno dell'anno.

In quest’ottica il 16 febbraio il Presidio Libera dell’Alto mantovano incontra, insieme a IMD, poliziotto in incognito,
alcuni ragazzi della scuola primaria Cesare Battisti e dell’Istituto secondario di primo grado Padre Costanzo Beschi di Castiglione delle Stiviere. La prossima iniziativa sarà la cena di tesseramento prevista per sabato 25 febbraio, ore 19.00, presso il circolo Anspi La Sorgente, Piazza della Vittoria 7, Medole. Il menù, per il quale è richiesto un contributo minimo di €10, comprende antipasti con prodotti Libera Terra, polenta e baccalà, dolce, caffè, vino e acqua.
Per prenotazioni, da effettuare entro il 20 febbraio, e segnalazioni di particolari esigenze alimentari contattare Patrizia 3332081035. Durante la serata, organizzata grazie alla collaborazione con l’associazione Militari in Congedo di Cavriana, interverrà Luigi Guarisco, referente regionale di Libera in Lombardia.

 

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'ILLEGALITA' PROTETTA

L'ILLEGALITA' PROTETTA

by Rocco Chinnici

Uno per uno ci scelse: noi magistrati che...

PAOLO BORSELLINO - L'UOMO GIUSTO

PAOLO BORSELLINO - L'UOMO GIUSTO

by Alessandra Turrisi

A 25 anni dalla morte (19 luglio 1992),...


GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO

by Carlo Sarzana di Sant'Ippolito

Ancora oggi, i misteri fondamentali che gravano sulle...

NOI, GLI UOMINI DI FALCONE

NOI, GLI UOMINI DI FALCONE

by Angiolo Pellegrini

Palermo, gennaio 1981. Quando il capitano Angiolo Pellegrini...


L'ASSEDIO

L'ASSEDIO

by Giovanni Bianconi

Tragico e coinvolgente, "L'assedio" ci riporta a uno...

QUEL TERRIBILE ’92

QUEL TERRIBILE ’92

edited by Aaron Pettinari

Di tutti gli anni della nostra storia recente,...


STATO DI ABBANDONO

STATO DI ABBANDONO

by Riccardo Tessarini

L’opera è narrata in prima persona ed è...

GIUSTIZIALISTI

GIUSTIZIALISTI

by Sebastiano Ardita, Piercamillo Davigo

«Noi con le nostre forze di Polizia li...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta