Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Strage Capaci: per fare memoria tornano i lenzuoli ai balconi

Rassegna Stampa

Strage Capaci: per fare memoria tornano i lenzuoli ai balconi

di AMDuemila
Nella giornata di domani tanti gli eventi e gli spettacoli diffusi in streaming

Quest'anno non ci saranno le navi della legalità, l'incontro con le scuole nell'aula bunker dell'Ucciardone o i cortei verso l'albero Falcone, in via Notarbartolo. Nonostante ciò la strage di Capaci, 28 anni dopo, sarà comunque ricordata a Palermo con tante iniziative da seguire in streaming, spettacoli sul web con attori e musicisti e il ritorno dei lenzuoli ai balconi dei palazzi.
La Fondazione Falcone e #PalermochiamaItalia hanno scelto, per l'esposizione dei lenzuoli, uno slogan che riassume il senso dell'iniziativa: "Il mio balcone e' una piazza". Rispetto al passato non cambierà solo l'inizio della giornata. Alle 9 saranno deposti fiori davanti alla stele che ricorda l'attentato in cui morirono Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo. Il resto della giornata sarà raccontato dai canali social della Fondazione e da altri siti.
I lenzuoli compariranno anche ai balconi della Questura e alle finestre di palazzo Gulì, sede del "No Mafia Memorial". Il centro Giuseppe Impastato, che lo gestisce, esporrà un lenzuolo per le vittime di Capaci e uno per i medici e gli infermieri morti mentre fronteggiavano il Covid.
Alle 10:00 le quattro università siciliane terranno un'assemblea dei rettori, trasmessa in streaming, aperta ai contributi di magistrati, uomini di cultura e delle istituzioni.
E' previsto anche un intervento del ministro dell'università e della ricerca, Gaetano Manfredi.
Alle 12 sarà celebrata una messa di suffragio nella chiesa di san Domenico, il Pantheon dei palermitani illustri che accoglie anche le spoglie di Falcone.
Non mancheranno anche contributi da parte del mondo dello spettacolo. Sabato 23 e domenica 24, la webtv del teatro Massimo propone un doppio speciale mandando in onda le opere-inchiesta "Le parole rubate" e "I traditori" dei giornalisti Gery Palazzotto e Salvo Palazzolo. Una versione blues di "Le parole rubate" andrà in onda alle 15 di domani su Rai Radio 3.
Il Brass Group manderà in onda, sulla propria webtv, lo spettacolo "Siamo a mare" dedicato alle vittime della Mafia. Sul canale social della Fondazione Falcone viene proposto invece "Storie di noi" con testi di Beatrice Monroy e Giuseppe Provenzano.
Il progetto mette insieme i ricordi di cittadini sui 57 giorni che separarono la strage di Capaci da quella di via D'Amelio.
Alle 17:00 altro contributo web di Quarto Savona Quindici, il gruppo dedicato ai tre uomini della scorta di Falcone. E infine la chiusura della giornata alle 17:58, l'ora della strage.
Davanti all'albero Falcone sarà suonato il silenzio senza la folla che di solito si ritrova lungo la via per onorare il magistrato, la moglie e gli uomini di scorta.
Nello stesso momento nel giardino della caserma Lungaro sarà collocata la teca di Quarto Savona Quindici con i resti contorti dell'auto della scorta. Sarà rappresentata la "Corale del silenzio" a cura del drammaturgo Vincenzo Pirrotta con la partecipazione di Salvo Ficarra e Valentino Picone, di dieci attori del teatro Biondo e di alcuni musicisti.

Fonte: ANSA

Foto © Shobha

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa