Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Testimone di giustizia Luigi Coppola: ''Il silenzio del ministro Lamorgese ci umilia''

Rassegna Stampa

Testimone di giustizia Luigi Coppola: ''Il silenzio del ministro Lamorgese ci umilia''

Il ministro dell'Interno Lamorgese, benché più volte sollecitato sia sul fatto che il sottosegretario con delega alla presidenza della commissione centrale ex art 10 per i testimoni di giustizia, non sia stato ad oggi ancora nominato, e sia sul fatto che troppi di noi siamo stati veramente beffati per quanto riguarda la legge per le assunzioni nella Pubblica Amministrazione per i testimoni di giustizia parliamo della prima, la n°125 nata nel 2013 e a seguito di ciò vi fu una graduatoria tuttora segcetata presso il servizio centrale di protezione dove gli aventi diritto me compreso erano inseriti.
Successivamente si pensò ad una nuova legge, la n°3500, migliore a dire della politica ma che dal 2018 a fatto sì che chi già inserito in graduatoria non poteva più beneficiare dell'assunzione (vi è un retroattività incostituzionale ma tutti tacciono). Da qui è evidente la disparità tra testimoni fortunati, con capitalizzazione e posto di lavoro, e testimoni non fortunati che pur se si sono rimessi a riavviare le proprie attività come lo scrivente in località di origine sono stati costretti a chiudere perché nessuno vi si ci recava. Mi chiesto quale sia il vantaggio di aver vinto contro le mafie?
Ora però si sperava che con Lamorgese qualcosa si potesse chiarire, come di non secondaria necessità il fattore sicurezza (inesistente dopo le avvenute condanne e purtroppo anche i fine pena che vedono chi ha denunciato, come lo scrivente ritrovarsi liberi i boss fatti condannare).
Io sinceramente non ho motivo di pensare che il Ministro dell'interno Lamorgese sia distante da questi dramma ma è solo che purtroppo noi tutti sappiamo quanto poco ci considerano a noi testimoni di giustizia.
Spero che sia diverso da ciò che penso e che il Ministro dell'interno Lamorgese ci dimostri cosa realmente pensa di mettere in atto a favore di chi ha denunciato la criminalità organizzata e per chi come giusto che sia vorrà ancora denunciare.

Luigi Coppola,
testimone di giustizia contro la camorra (reati mafiosi) e presidente associazione antiracket Movimento per la lotta alla criminalità organizzata

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by I.M.D.

Estorsioni, spaccio di droga, violenza e controllo totale...

UN GIORNO QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA

UN GIORNO QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA

by Silvia Camerino

"La promessa di essere umana e sognatrice, così...


IL SISTEMA MONTANTE

IL SISTEMA MONTANTE

by Salvatore Petrotto

Anno 2007, la mafia cambia pelle, indossa la...

MORO. IL CASO NON E' CHIUSO. LA VERITA' NON DETTA

MORO. IL CASO NON E' CHIUSO. LA VERITA' NON DETTA

by Maria Antonietta Calabrò , Giuseppe Fioroni

Tutto quello che la gente sa sul cosiddetto...


ARAFAT

ARAFAT

by Stefania Limiti

Il conflitto israelo-palestinese è stato esacerbato dalla ritrosia...

SAVE THE MAFIA CHILDREN

SAVE THE MAFIA CHILDREN

by Giuliana Adamo

I figli della ’Ndrangheta nascono per seguire le...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa