Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Per Ruotolo più protezione dopo ultime minacce

Rassegna Stampa

Per Ruotolo più protezione dopo ultime minacce

di Ossigeno per l'Informazione
Su twitter un’ondata di attacchi. Il giornalista sotto scorta dice: la magistratura deve scoprire chi istiga queste campagne d’odio.
La scorta del giornalista Sandro Ruotolo, presidente dell’Unione cronisti della Campania, e collaboratore di Fanpage, è stata rafforzata dopo le nuove plateali minacce di morte che gli sono state rivolte via twitter ad agosto 2019.
“Fossero tutti come te con un proiettile alla nuca ne toglieremmo 6”, ha scritto un utente Italia ha indagato la Procura di Grosseto. Nei giorni precedenti, con un tweet, Sandro Ruotolo aveva criticato il Ministro degli Interni allora in carica Matteo Salvini, e in particolare modo contro la sua dichiarazione con cui aveva definito “zingaraccia” una persona che lo aveva a sua volta criticato.
Sandro Ruotolo di solito non da seguito agli insulti e alle minacce che riceve attraverso i social network, ma stavolta ha ritenuto opportuno farlo. “Ho denunciato questo episodio - ha spiegato a Ossigeno - perché le parole hanno un valore e un peso. Non si può accettare che vengano usate per scatenare l’odio. Ho invitato la magistratura ad accertare se questo signore che mi ha promesso un proiettile alla nuca e gli altri che hanno seguito la sua scia siano stati istigati da qualcuno, e a scoprire chi è che scatena queste campagne di odio”.
La Fnsi, il SUGC e l’Ordine dei Giornalisti e Ossigeno hanno espresso piena solidarietà e vicinanza a Sandro Ruotolo.

articolo21.org

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa