Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Nomina Csm Di Matteo, ''La citta' invisibile'': ''Grande soddisfazione''

Rassegna Stampa

Nomina Csm Di Matteo, ''La citta' invisibile'': ''Grande soddisfazione''

Nino Di Matteo, sostituto procuratore nazionale antimafia ed in passato PM del processo sulla Trattativa Stato-Mafia, ha ottenuto 1184 voti durante le elezioni che si sono svolte stamattina a Palazzo dei Marescialli.
Un traguardo meritato che suscita radiose speranze in chi, come noi, opera per educare i giovani a credere nella giustizia, nel valore della verità, e soprattutto, nel “fresco profumo di libertà” di cui ha parlato Paolo Borsellino, e ben descrive il suo operato.
Di Matteo, che in questi anni ha pagato un duro prezzo per la sua autonomia, per la sua estrema correttezza e per la sua caparbietà nella ricerca della verità, senza scendere mai a compromessi o a ricatti, senza cedere alle pressioni, al vilipendio mediatico, all’isolamento strategico, è senz’altro la figura istituzionale capace di ricostruire nei cittadini la fiducia nella giustizia, fiducia fortemente messa alla prova da continui episodi corruttivi indegni accaduti lungo la storia italiana.
In questi anni “La città invisibile”, che opera nei quartieri a rischio di Catania, e che ha colto l’iprescindibile importanza di uno Sato sano e presente nella vita dei cittadini, ha sempre supportato il Dottor Di Matteo e, insieme ad altri, in tutta Italia, ne ha preso le difese. Ciò perché riconosce in lui un esempio culturale e morale di Stato da offrire ai giovani.
Siamo certi che egli continuerà a svolgere il proprio ruolo seguendo la saggezza e l’equilibrio che lo hanno contraddistinto fino ad oggi. E per questo gli auguriamo “buon lavoro, Dottore Di Matteo!”.

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa