Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Rassegna Stampa

Ergastolo ''Ostativo''. L'Europa non sbagli. E' ancora indispensabile nella lotta alle mafie e al terrorismo

di Giuseppe Lumia
È scattato un giustissimo allarme in Italia sull’ergastolo cosidetto “ostativo”. C’è il pericolo che in Europa, la Corte di Strasburgo produca una sentenza di condanna per l’Italia che prevede nel suo ordinamento questa severa misura.
Ma intanto chiediamoci cosa è realmente l’ergastolo ostativo. È quella misura che esclude i condannati all’ergastolo per reati di mafia e terrorismo dalla possibilità di tornare in libertà a determinate condizioni come avviene già oggi per gli altri condannati all’ergastolo in grado di dimostrare la buona condotta.
Perché dobbiamo mantenere ancora l’ergastolo ostativo? Semplice e complesso allo stesso tempo. Vediamo un po’:

1) Mafie e terrorismi sono una minaccia vitale per le nostre democrazie. Se non vengono fermati è la fine, perdiamo tutto compreso la libertà...

2) Sia le mafie che i terrorismi sono due forme micidiali di attacco alle Democrazie: le mafie aggrediscono dall’interno svuotandole come fa il punteruolo nei confronti delle Palme; i terrorismi aggrediscono dall’esterno per abbattere e cancellare la democrazia. Il massimo di severità che la nostra Costituzione prevede va pertanto mantenuto...

3) I detenuti di mafia e di terrorismo dentro le carceri non perdono i loro status di mafiosi o di terroristi. Anzi, utilizzano il carcere per continuare a dirigere le organizzazioni. Pensate ai mafiosi. Vengono sostituiti da reggenti perché il boss anche se bloccato in carcere rimane se capo nel suo ruolo apicale. La loro “buona condotta” non ha lo stesso valore dei detenuti comuni. Tanto è vero che appena escono ritornano immediatamente nella loro funzione di boss operativi...

4) Mafie e Terrorismi sono dei mali che sono presenti in tutta Europa. Sono una vera e propria minaccia e sfida che la legislazione italiana del “Doppio Binario” avviata da Falcone e a cui ho dedicato tutto il mio impegno parlamentare per completarlo oggi nel Codice Antimafia può orientare nella stessa direzione la legislazione e la giustizia europea.

Ecco perché l’ergastolo ostativo deve rimanere fermo tranne che realmente dimostrino di cambiare vita attraverso l’istituto delicato ma indispensabile della collaborazione reale e verificabile, previsto dalla legge.
Questi argomenti bastano per convincere il Tribunale Europeo? Penso di sì, i motivi sono abbastanza solidi e collaudati.
Ma dobbiamo comprendere che aspetti come il fisco, i diritti, le migrazioni, la sicurezza, la politica internazionale e a maggior ragione la lotta alle mafie e ai terrorismi richiedono un assetto Federale tipico del modello degli Stati Uniti d’Europa. Così potremmo avere finalmente un condiviso ed efficace Spazio Giuridico Comune nella lotta alle mafie e al terrorismo...

Foto © Imagoeconomica