Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sostieni AntimafiaDuemila con Pay Pal

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash 'Ndrangheta: estorsioni nel Reggiano, nuove accuse per arrestati

Rassegna Stampa

'Ndrangheta: estorsioni nel Reggiano, nuove accuse per arrestati

Reggio Emilia. Ci sarebbe una matrice mafiosa dietro dietro le minacce e le intimidazioni del gennaio e febbraio scorsi nei confronti di ristoratori e pizzaioli di Reggio Emilia e provincia, con tanto di 'pizzini' attaccati alle porte e colpi di pistola esplosi contro le vetrate di due pizzerie della zona: fatti per i quali erano stati fermati Cosimo, Mario e Michele Amato, tre fratelli figli di Francesco Amato, 55 anni, condannato per mafia nel processo Aemilia, che nel novembre dello scorso anno per circa 10 ore si era asserragliato all'interno dell'ufficio postale di Pieve, a Reggio Emilia, con cinque ostaggi, per poi essere arrestato dai carabinieri. Dalle indagini condotte dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Reggio Emilia e del Nucleo Investigativo di Piacenza, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna, e' emerso che i tre fratelli avrebbero agito per agevolare l'attivita' dell'associazione di stampo mafioso denominata 'Ndrangheta' e in particolare il sodalizio 'ndranghetisco emiliano, la cui esistenza ed operativita' e' stata riconosciuta nell'ambio del processo Aemilia. Con queste nuove accuse, il gip di Bologna, su richiesta del sostituto Beatrice Ronchi della Dda, ha firmato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dai carabinieri, che ha raggiunto i tre destinatari nei rispettivi carceri dove sono detenuti, aggravandone la posizione.

AGI

Foto © Imagoeconomica

Le recensioni di AntimafiaDuemila

IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

PIAZZA FONTANA. IL PROCESSO IMPOSSIBILE

by Benedetta Tobagi

Il racconto rigoroso e appassionante del grande processo...

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa