Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Un altro successo dello studio legale Ingroia

Rassegna Stampa

Un altro successo dello studio legale Ingroia

di Domenico Leccese
Il GIP di Palermo ha accolto la nostra opposizione alla richiesta di archiviazione della Procura di Palermo di una denuncia contro l’ex Presidente del Tribunale Sezione Misure di Prevenzione dott.ssa Silvana Saguto e dell’Amministratore Giudiziario avv. Gaetano Cappellano Seminara per vari reati di falso ed altro che lo Studio Ingroia aveva presentato per conto dell’imprenditore romeno Victor Dombrovschi e della società romena ECOREC, ingiustamente e infondatamente accusati di essere stati riciclatori del c.d. “Tesoro di Ciancimino” per conto di Massimo Ciancimino.
Si trattava di una vicenda partita da una segnalazione dell’avv. Gaetano Cappellano Seminara alla dott.ssa Saguto e da quest’ultima subito raccolta, e poi sviluppata dalla Procura di Roma guidata dal dott. Giuseppe Pignatone, e presentata come l’indagine che aveva consentito di scoprire il “Tesoro di Ciancimino".
In realtà, soprattutto un’indagine servita, all’inizio, a delegittimare Massimo Ciancimino e l’indagine “Trattativa Stato-mafia“, e poi inserita nel “Sistema Saguto-Cappellano” adottando lo stesso “schema operativo” oggi a giudizio nel processo in corso a Caltanissetta per associazione per delinquere, corruzione, falso ed altro, nei confronti degli stessi Silvana Saguto, Cappellano Seminara ed altri.
In particolare, il GIP di Palermo ha rigettato la richiesta di archiviazione della Procura di Palermo (incomprensibile!) e ha disposto la trasmissione del fascicolo per competenza a Caltanissetta perché c’è “connessione di procedimenti” col processo in corso a Caltanissetta perché i reati oggetto di processo a Caltanissetta sono “incentrati su uno schema operativo sostanzialmente sovrapponibile” a quello esposto nelle denunce presentate da Dombrovschi e dalla Ecorec.
Insomma, un’importante decisione e un importante successo dello Studio Legale Ingroia sulla strada dell’accertamento della Verità, per la Giustizia e la lotta contro la Corruzione.
Anche contro la Corruzione dentro i Palazzi di Giustizia.

lecronachelucane.it


Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Processo Ecorec, arrivano le condanne

Ingroia all'attacco: ''Indagini pretestuose contro Ciancimino jr mentre parlava della Trattativa''

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...

TI MANGIO IL CUORE

TI MANGIO IL CUORE

by Carlo Bonini, Giuliano Foschini

Un'inchiesta sull'abisso non ancora esplorato della Società foggiana,...


IL LIBRO NERO DELLA LEGA

IL LIBRO NERO DELLA LEGA

by Giovanni Tizian, Stefano Vergine

La truffa milionaria ai danni degli italiani, le...

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

by Fabio Federici

Oggi la presenza della Mafia Nigeriana in Italia...


LA PAURA NON PERDONA

LA PAURA NON PERDONA

by Luigi Leonardi

Come si combatte dall’interno il sistema in cui...

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

by Vincenzo Cuomo, Gianfranco Milillo

In un paese come l’Italia, in cui è...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa