Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Montante: Grassi lascia incarico questore Vibo Valentia

Rassegna Stampa

Montante: Grassi lascia incarico questore Vibo Valentia

"Non voglio che mia figura condannato offuschi immagine Polizia"
Vibo Valentia. Il questore di Vibo Valentia Andrea Grassi lascia l'incarico dopo la condanna in primo grado ad un anno e quattro mesi perché ritenuto colpevole di uno dei tre capi d'imputazione (per gli altri due è stato assolto con formula piena) contestatigli nel processo svoltosi a Caltanissetta che ha visto come principale imputato l'ex presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante. Lo ha annunciato lo stesso Grassi durante la conferenza stampa sulla presentazione della Carta dei servizi. In particolare, il questore Grassi e' stato giudicato colpevole di avere rivelato un segreto d'indagine ad un dirigente dei Servizi segreti. "Non voglio - ha detto Grassi - che la mia figura di condannato, sia pure soltanto in primo grado, possa offuscare l'immagine della Polizia di Stato o il mio ruolo di questore". Secondo quanto si è appreso, il questore Grassi è stato trasferito d'ufficio su disposizione del Ministero dell'Interno. Grassi ha espresso il suo "personale rammarico per l'esito della vicenda giudiziaria e per dover interrompere il proficuo lavoro avviato come questore di Vibo Valentia fin dal suo insediamento, nel luglio del 2018, con la comunità vibonese". Andrea Grassi, nel corso della sua carriera nell'Amministrazione dell'Interno, ha condotto importanti operazioni contro la criminalità organizzata, ricoprendo ruoli dirigenziali nel Servizio centrale operativo della Polizia di Stato, che hanno portato anche alla cattura di esponenti e latitanti di primo piano di Cosa nostra, 'Ndrangheta e Camorra. Il questore Grassi è stato impegnato anche nel settore dell'Antiterrorismo e della Polizia scientifica nazionale. Le funzioni di questore di Vibo Valentia cesseranno per Grassi il prossimo 16 maggio. Al suo posto arriverà Annino Gargano, già alla guida delle Squadre mobili di Bari e Genova ed attualmente in servizio nell'Ufficio centrale ispettivo del Ministero dell'Interno.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...


FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...

IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...


AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

by Antonella Mascali

Questo libro raccoglie i principali interventi, le interviste,...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa