Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Mafia: in due anni 28 Comuni italiani sono stati sciolti

Rassegna Stampa

Mafia: in due anni 28 Comuni italiani sono stati sciolti

avviso pubblicoAvviso pubblico, 70 negli ultimi 5 anni, fenomeno grave
Roma. Da ottobre 2016 a aprile 2018 sono ben 28 gli scioglimenti dei comuni italiani, 70 negli ultimi 5 anni, a conferma della gravità del fenomeno delle infiltrazioni mafiose negli enti locali. A sostenerlo è Avviso Pubblico, la rete di Regioni ed enti locali contro le mafie, dopo che il Consiglio dei ministri, nella seduta di ieri, ha deciso di prorogare la gestione straordinaria del comune di Marano di Napoli, ed ha deliberato anche lo scioglimento per infiltrazioni della criminalità organizzata del Comune di Camastra, in provincia di Agrigento. Si tratta del 5° caso di scioglimento del 2018, dopo quelli di Cirò Marina (Crotone), San Gennaro Vesuviano (Napoli, già sciolto in passato in altre due occasioni), Mattinata (Foggia) e Scilla (Reggio Calabria). Sono 4 le regioni maggiormente coinvolte dal fenomeno dello scioglimento dei comuni: Campania, Calabria, Sicilia e Puglia; le Amministrazioni coinvolte più volte nella procedura di verifica delle infiltrazioni mafiose sono tutte concentrate nel Centro sud. Sul sito di Avviso Pubblico è disponibile un'apposita sezione dedicata a questo tema, che contiene tra l'altro un video di ricostruzione della normativa e alcune mappe interattive. I grafici e i dati statistici riassuntivi evidenziano l'evoluzione nel tempo delle decisioni assunte dal Governo e la distribuzione territoriale dei decreti di scioglimento. Pubblicata anche una sintesi del dibattito svoltosi a Roma su questo tema il 21 marzo scorso. Sull'Osservatorio di Avviso Pubblico sono infine disponibili le sintesi della relazione finale della Commissione Antimafia e delle ultime relazioni presentate dal Governo sul fenomeno delle amministrazioni sciolte per infiltrazioni mafiose.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

IL CORAGGIO DI DIRE NO

IL CORAGGIO DI DIRE NO

by Paolo De Chiara

È la drammatica storia di una fimmina ribelle...

ONG

ONG

by Sonia Savioli

Nel Medioevo si cercavano di unifi care territori...


CIAO, IBTISAM!

CIAO, IBTISAM!

by Serena Marotta

"Ibtisam" è la traslitterazione della parola araba che...

LA REPUBBLICA DELLE STRAGI

LA REPUBBLICA DELLE STRAGI

edited by Antonella Beccaria, Salvatore Borsellino, Federica Fabbretti, Giuseppe Lo Bianco , Stefano Mormile, Nunzia Mormile, Fabio Repici, Giovanni Spinosa

La storia occulta del nostro Paese viene scritta...


SULCIS IN FUNDO

SULCIS IN FUNDO

by Chessa Paolo Matteo

Il "giallo del pozzo" di Carbonia con l'assassinio...

MAFFIA & CO.

MAFFIA & CO.

by Andrea Leccese

Mafia è la parola italiana più famosa al...


IL VOTO DI SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO

IL VOTO DI SCAMBIO POLITICO-MAFIOSO

by Mario Michele Giarrusso, Andrea Leccese

''La norma sul voto di scambio politico-mafioso nasce...

UNA SPECIE DI VENTO

UNA SPECIE DI VENTO

by Marco Archetti

Una storia che è un canto di vita:...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa