Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Solidarieta' del Comune di Padula a Cutro': ''Lo Stato non lo abbandoni''

Rassegna Stampa

Solidarieta' del Comune di Padula a Cutro': ''Lo Stato non lo abbandoni''

comune di paduladi Claudia Monaco
Il Comune di Padula e l’Associazione Internazionale Joe Petrosino esprimono solidarietà al testimone di giustizia Ignazio Cutrò, che da domani non avrà più protezione.
Ignazio Cutrò, testimone di giustizia, l’imprenditore di Bivona con le sue denunce ha fatto condannare i boss e i gregari della cosca del suo paese. L’Ufficio Centrale Interforze per la Sicurezza Personale del Ministero dell’Interno ed il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza, che fa capo alla Prefettura di Agrigento hanno però stabilito che Cutrò non sarebbe più in pericolo di vita.
Ignazio Cutrò ha un rapporto molto stretto con Padula tanto da essere stato insignito del Premio Internazionale Joe Petrosino.
Noi non lasciamo solo Ignazio e la sua famiglia - dichiara l’Amministrazione comunale - rivolgiamo un appello forte all’Ufficio Centrale Interforze per la Sicurezza Personale del Ministero dell’Interno e al Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza che fa capo alla Prefettura di Agrigento affinchè lo Stato non abbandoni Ignazio proprio ora, a soli due mesi da alcune intercettazioni nelle quali si faceva diretto riferimento proprio al testimone di giustizia”.
Vogliamo che l’attenzione resti alta su Ignazio e sulla sua famiglia - concludono - da Padula, paese di Joe Petrosino, parte ora un messaggio di vicinanza e di speranza: chi denuncia non deve essere lasciato mai solo”.

ondanews.it

In foto: Centro storico di Padula

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

by Paolo Cucchiarelli

'Ecco dove fu ucciso Moro'Esce 'L'ultima notte del...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

by Carolina Orlandi

La sera del 6 marzo 2013 David Rossi...


LA MAFIA DOPO LE STRAGI

LA MAFIA DOPO LE STRAGI

by Attilio Bolzoni

Totò Riina è scivolato nella tomba con tutti...

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

by Simona Zecchi

A quarant’anni dal sequestro e dall’omicidio di Aldo...


B. COME BASTA!

B. COME BASTA!

by Marco Travaglio

"Tutto ciò che ha fatto, anzi ci ha...

GUERRA NUCLEARE

GUERRA NUCLEARE

by Manlio Dinucci

Sembra di vivere nel film "The day after"...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca