Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash ''Le Iene'' tornano a Castelvetrano. Il motivo? L'ennesimo necrologio per il padre di Messina Denaro

Rassegna Stampa

''Le Iene'' tornano a Castelvetrano. Il motivo? L'ennesimo necrologio per il padre di Messina Denaro

leiene castelvetrano messinadenaro"Le Iene" a Castelvetrano. L'inviato di punta siciliano del programma di informazione Mediaset, Ismaele La Vardera, è stato avvistato in queste ore nella cittadina. Curiosità fra i passanti che si staranno chiedendo su quale inchiesta "scomoda" stia lavorando il giovane giornalista palermitano, già noto alle cronache per aver inscenato una finta candidatura alle ultime amministrative del capoluogo per smascherare la malapolitica e il voto di scambio che si cela spesso dietro le elezioni comunali.

A spingere la
troupe de "Le Iene" a realizzare il servizio, come raccontato al nostro direttore Elio Indelicato, intervistato da La Vardera, l'ennesimo necrologio pubblicato sul Giornale di Sicilia in occasione dell'anniversario della scomparsa del capostipite dei Messina Denaro, Francesco, padre del superlatitante Matteo, venuto a mancare quasi venti anni fa. Da lì la decisione di venire a sentire i pareri di cittadini e passanti sul boss castelvetranese, sulla sua "assenza" sempre incombente sulla cittadina e sul tentativo di affrancarsi da un personaggio scomodo e da un'etichetta mafiosa che la cittadina rifiuta. 

Già l'anno scorso Filippo Roma, altro inviato della trasmissione, aveva  girato un servizio sul consigliere comunale, Calogero “Lillo” Giambalvo, che vantava al telefono di un'amicizia con Matteo Messina Denaro. Il servizio andò in onda lo scorso 21 febbraio 2016, con il titolo “Consigliere Comunale amico di Messina Denaro”. Dalle intercettazioni del Dipartimento Investigativo Antimafia (Dia), infatti l'uomo sosteneva di aver incontrato qualche anno fa proprio il super latitante.

La Vardera ha lavorato in varie emittenti locali prima delle Iene come la tv di Telejato. Per le sue inchieste nel 2014 ha vinto il premio Pippo Fava.

castelvetranonews.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MORTE DEI PASCHI

MORTE DEI PASCHI

by Franco Fracassi, Elio Lannutti

La vicenda che ruota intorno al Monte dei...

FIUMI D'ORO

FIUMI D'ORO

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

10 luglio 1973: viene rapito a Roma John...


IL CASO DAVID ROSSI

IL CASO DAVID ROSSI

by Davide Vecchi

Le ultime ore di vita di David RossiLa...

UNO SBIRRO NON LO SALVA NESSUNO

UNO SBIRRO NON LO SALVA NESSUNO

by Giacomo Cacciatore

Questo libro racconta la vera storia della scomparsa...


CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

DALLA CHIESA

DALLA CHIESA

by Andrea Galli

Giovanissimo incursore durante la Seconda guerra mondiale, dopo...


UNA STRAGE SEMPLICE

UNA STRAGE SEMPLICE

by Nando dalla Chiesa

Capaci. E la sua continuazione, via D'Amelio. Una...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca