Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Rassegna Stampa Mafia Flash Mafia: Apocalisse; condanne per 17 boss e estortori Palermo

Rassegna Stampa

Mafia: Apocalisse; condanne per 17 boss e estortori Palermo

Tribunale infligge un secolo e mezzo di carcere, 5 assolti
Palermo. Quasi un secolo e mezzo di carcere è stato inflitto dal tribunale di Palermo a 17 tra presunti boss, estorsori e favoreggiatori delle cosche palermitane finiti in carcere nelle operazioni Apocalisse del 2014 e del 2015. I blitz decapitarono i clan di San Lorenzo, Resuttana, Acquasanta e Partanna Mondello e ricostruirono diverse ipotesi di estorsione. Cinque gli assolti: Benedetto Alerio, Alessandro Chiovaro, Salvatore Buccafusca, Ivana De Lisi, Michele Pillitteri. Stralciate le posizioni di Ciro Giccione (condannato solo per la detenzione di armi a 3 anni e 6 mesi), Benedetto Alfano, Fabio Gloria, Carmelo Cusimano perché mancavano, non avendole richieste la Procura, alcune intercettazioni ritenute indispensabili. L'accusa in giudizio è stata rappresentata da Amelia Luise, Annamaria Picozzi, Francesco Del Bene, Roberto Tartaglia e Dario Scaletta. Queste le condanne: Massimiliano Ammirata 1 anni e 3 mesi, Domenico Barone 13 anni e 6 mesi, Giuseppe Calvaruso 17 anni e 10 mesi, Girolamo D'Alessandro 2 anni e 8 mesi, Salvatore D'Urso 16 anni, Seam D'Angelo 3 anni e 8 mesi (è caduta l'accusa di associazione mafiosa), Ignazio Di Maria 15 anni, Giuseppe Faraone 4 anni e 6 mesi, Gaetano Ficano 1 anno e 3 mesi, Sebastiano Filingeri 16 anni, Giuseppe Giorlando 5 anni e 6 mesi, Camillo Graziano 15 anni, Francesco La Barbera 6 anni, Agostino Matassa 15 anni, Giuseppe Messia 7 anni, Vincenzo Russo 1 anno e 3 mesi e Girolamo Taormina 13 anni. Erano accusati a vario titolo di mafia, estorsione, favoreggiamento, corruzione elettorale e detenzione di armi. Questa tranche del procedimento è stata celebrata dal tribunale, un'altra è stata già definita in abbreviato dal gup con la condanna di 82 imputati a oltre 500 anni di reclusione. Il tribunale ha rinviato al 4 luglio il processo per trattare le posizioni che sono state stralciate.

ANSA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

by Paolo Cucchiarelli

'Ecco dove fu ucciso Moro'Esce 'L'ultima notte del...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

SE TU POTESSI VEDERMI ORA

by Carolina Orlandi

La sera del 6 marzo 2013 David Rossi...


LA MAFIA DOPO LE STRAGI

LA MAFIA DOPO LE STRAGI

by Attilio Bolzoni

Totò Riina è scivolato nella tomba con tutti...

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

by Simona Zecchi

A quarant’anni dal sequestro e dall’omicidio di Aldo...


B. COME BASTA!

B. COME BASTA!

by Marco Travaglio

"Tutto ciò che ha fatto, anzi ci ha...

GUERRA NUCLEARE

GUERRA NUCLEARE

by Manlio Dinucci

Sembra di vivere nel film "The day after"...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca