Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Primo Piano Strage Bologna, chiesto l'ergastolo per Cavallini

Strage Bologna, chiesto l'ergastolo per Cavallini

di AMDuemila
Il pm Cieri: "Dimostrata la collusione"

"Un delitto come questo, nonostante il tempo passato e la condotta successiva dell'imputato, non merita altra pena che l'ergastolo". Così il pm Enrico Cieri ha concluso la prima parte della requisitoria nei confronti di Gilberto Cavallini, imputato per la Strage del 2 agosto 1980 alla stazione di Bologna, costata la vita a 85 persone e il ferimento di altre 200. "Se doveste ritenere che Cavallini - ha detto Cieri rivolgendosi ai giudici della Corte d'Assise - abbia semplicemente offerto ai tre condannati in via definitiva (Mambro, Fioravanti e Ciavardini) solo un passaggio fino a Bologna, mentre lui si dedicava ad altro, quantomeno dovreste ritenere il contributo di aver offerto una base logistica e documenti contraffatti, in tutti i casi si tratta di una condotta di partecipazione colpevole alla Strage, che lo deve far ritenere responsabile".
Nel corso della sua discussione il magistrato ha rappresentato l'esistenza di "quattro chiodi" alla base della richiesta di ergastolo. Il primo elemento, secondo il pm, è dato dalle dichiarazioni di Massimo Sparti, principale accusatore dei Nar per la Strage, "ancora mai contraddette", e il movente dell'omicidio di Francesco Mangiameli, leader siciliano di Terza Posizione, ucciso perché avrebbe potuto rivelare "sconcertanti responsabilità sulla Strage". E ancora, la telefonata di Luigi Ciavardini a Cecilia Loreti, sua amica, per avvisarla di posticipare un viaggio a Venezia dal 2 al 3 agosto, poi infine il fatto che l'alibi fornito dai Nar per il giorno della Strage è "fasullo". "Non è credibile - ha detto Cieri - che i quattro, la mattina del 2 agosto 1980, si siano divisi, che solo in tre siano andati a Bologna con 15 chili di tritolo, non si capisce come, visto che erano tutti insieme nella macchina di Flavia Sbrojavacca, che invece Cavallini sia andato a Venezia da solo per far filettare un'arma".
"La richiesta di ergastolo del pm per Gilberto Cavallini è l'unica che poteva essere fatta, era scontata - ha commentato all'AdnKronos il Presidente dell'associazione tra i parenti delle vittime della strage del 2 agosto 1980, Paolo Bolognesi - Il processo ha determinato chiaramente la collusione di Cavallini nell'esecuzione della strage e non solo un appoggio logistico agli autori dell'attentato. Finalmente, da questo punto di vista, stiamo arrivando a conclusione, ma ora si apre tutto un altro capitolo che speriamo inizi presto e porti alla sbarra chi ha voluto questa strage: i mandanti".

ARTICOLI CORRELATI

Strage Bologna: l'interruttore rinvenuto ai Prati di Caprara non è quello dell'ordigno

Strage Bologna, Cavallini ''ritratta'' le accuse ai familiari delle vittime: ''Non intendo denunciarli''

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...

THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...


LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...

UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...


ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...

GLI AGNELLI

GLI AGNELLI

by Antonio Parisi

Quando il conte Emanuele Cacherano di Bricherasio, insieme...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa