Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Primo Piano Evaso il boss della 'Ndrangheta Rocco Morabito, era in attesa di estradizione dall'Uruguay

Evaso il boss della 'Ndrangheta Rocco Morabito, era in attesa di estradizione dall'Uruguay

di AMDuemila
Rocco Morabito, il boss della 'Ndrangheta per cui lo scorso 29 marzo l'Uruguay aveva confermato l'estradizione affinché scontasse in Italia la condanna in contumacia a 30 anni di carcere per traffico di droga, è evaso oggi dal carcere "Central" di Montevideo. La notizia è stata riportata dal quotidiano "El Observador" ed è stata confermata dal ministero dell'Interno uruguaiano.
Morabito, originario di Africo e detto anche il "Tamunga", dopo 23 anni di latitanza era stato arrestato grazie ad una lunga attività investigativa nel settembre del 2017 in un lussuoso hotel di Montevideo. Qui si era nascosto celato dalla falsa identità dell'imprenditore brasiliano di 49 anni, Francisco Antonio Capeletto Souza. Gli inquirenti confiscarono anche 13 cellulari, una pistola, 12 carte di credito, assegni, denaro contante e una Mercedes.
Ora la nuova fuga. Secondo quanto si apprende il boss della mafia calabrese sarebbe riuscito a fuggire insieme ad altri tre detenuti (Leonardo Abel Sinopoli Azcoaga, Matias Sebastian Acosta Gonzalez e Bruno Ezequiel Diaz) dalla terrazza del carcere ubicato nel pieno centro della capitale.

ARTICOLI CORRELATI

'Ndrangheta. Tribunale uruguayano conferma estradizione boss Rocco Morabito

Il boss della 'Ndrangheta catturato in Uruguay

Le recensioni di AntimafiaDuemila

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

by Gherardo Colombo

La grande avventura della Costituzione nel racconto dell'ex...

LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

Lorenzo ha quindici anni, frequenta la seconda liceo...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa