Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Primo Piano Tescaroli: ''Stragi '92-'93 di tipo terroristico-eversivo. L'accertamento della verità è possibile''

Tescaroli: ''Stragi '92-'93 di tipo terroristico-eversivo. L'accertamento della verità è possibile''

di Davide de Bari
Video-Intervista al procuratore aggiunto della Procura di Firenze

“L’accertamento della verità sulle stragi del ’92-’93 è possibile”. Sono queste le parole, rilasciate ai nostri microfoni, del procuratore aggiunto di Firenze, Luca Tescaroli, dopo il suo intervento di chiusura alla tre giorni del convegno “Giustizia è Libertà”, organizzato dall’Associazione Giuridica Fabrianese "Carlo Galli" e dalla rivista MicroMega, a Fabriano, in provincia di Ancona. Tescaroli si è espresso sull’iniziativa della Procura Nazionale Antimafia, riguardo l’istituzione di un pool che si occuperà specificatamente di stragi e mandanti esterni: “E’ apprezzabile lo sforzo dell’ufficio di stimolare le indagini proprio perché quelle stragi hanno inciso profondamente sulle nostra democrazia. Sono state delle stragi di tipo terroristico-eversivo”. “Cosa nostra è passata da anni in cui le stragi e gli omicidi eccellenti erano attività selettive. - ha continuato il magistrato che in passato si è occupato delle indagini sulla Strage di Capaci, dell’attentato a Giovanni Falcone all’Addaura e sui mandanti esterni delle stragi - Ad anni, negli anni ’90, in cui ha cambiato passo e ha portato avanti un’azione di contrasto complessivo allo Stato per condizionare le scelte politiche del governo e Parlamento. Queste azioni hanno accelerato la nomina del Capo dello Stato e in tal modo hanno sovvertito le regole dell’agire democratico”.
In conclusione, il procuratore ha risposto alla domanda riguardo il rapporto tra la mafia e la politica, parlando anche dei rapporti che le mafie hanno con altri ambienti: “I rapporti con il mondo imprenditoriale, la borghesia e la Chiesa consentono di trasformare le semplici strutture criminali in gruppi che riescono a raggiungere i risultati maggiori rispetto a una tipica organizzazione criminale”.

ARTICOLI CORRELATI

Procura nazionale antimafia, ecco il pool che indagherà su stragi e mandanti esterni

La sentenza di Palermo: ...e adesso i mandanti esterni delle stragi

Stragi '93, Berlusconi e Dell'Utri indagati a Firenze

I mandanti esterni della strage di via d'Amelio

Via d'Amelio oltre i depistaggi, cercate i mandanti esterni

La pietra tombale sulla scomparsa dell'agenda rossa*

''Ambienti esterni a Cosa nostra condivisero il progetto di uccidere Falcone’'

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DEPISTATO

DEPISTATO

by Giuseppe Lo Bianco , Sandra Rizza

In queste pagine è raccontato il depistaggio di...

TI MANGIO IL CUORE

TI MANGIO IL CUORE

by Carlo Bonini, Giuliano Foschini

Un'inchiesta sull'abisso non ancora esplorato della Società foggiana,...


IL LIBRO NERO DELLA LEGA

IL LIBRO NERO DELLA LEGA

by Giovanni Tizian, Stefano Vergine

La truffa milionaria ai danni degli italiani, le...

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

IL LATO OSCURO DELLA MAFIA NIGERIANA IN ITALIA

by Fabio Federici

Oggi la presenza della Mafia Nigeriana in Italia...


LA PAURA NON PERDONA

LA PAURA NON PERDONA

by Luigi Leonardi

Come si combatte dall’interno il sistema in cui...

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

DA SALVATORE GIULIANO A LUCIANO LIGGIO

by Vincenzo Cuomo, Gianfranco Milillo

In un paese come l’Italia, in cui è...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa