Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Primo Piano Processo Lombardo, per la Cassazione assoluzione da concorso esterno ''illogica''

Processo Lombardo, per la Cassazione assoluzione da concorso esterno ''illogica''

lombardo raffaele c imagoeconomicadi AMDuemila
"Favoritismi negli appalti". Così i giudici motivano l'annullamento della sentenza d'appello

Il verdetto dei giudici di secondo grado, che il 31 marzo 2017 hanno assolto dall'accusa di concorso esterno l'ex governatore della Sicilia, è "illogico". A dirlo è la Cassazione nelle motivazioni della sentenza che ha accolto il ricorso del Pg di Catania. Come evidenziato dalla Suprema Corte, nonostante si affermi che strinse un "patto" con la mafia per essere eletto "rapportandosi direttamente" con i boss, si sosteneva che mancava la prova dell'oggetto del "patto". Diversamente i giudici della Cassazione ritengono "ragionevolmente" che questo si può individuare in "favoritismi nell'aggiudicazione" di appalti. Così, dunque, la Seconda sezione penale ha imposto l'annullamento della condanna emessa in appello che aveva ridotto a due anni di reclusione (pena sospesa) e 2400 euro di multa per corruzione elettorale, la pena stabilita in primo grado dal gup di Catania che, il 19 febbraio 2014, aveva condannato l'ex leader del Mpa a sei anni e otto mesi di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa e corruzione elettorale. "E' illogico - rimproverano gli 'ermellini' alla sentenza d'appello - avere conclusivamente attribuito valore dirimente al presunto mancato accertamento dell'oggetto specifico del patto, che tra l'altro, per essere stato necessariamente stipulato ex ante, non poteva riguardare vicende specifiche, ma solo una generica accondiscendenza del politico alle mire del sodalizio, che i quattro settori oggetto d'indagine (vicenda parchi commerciali, vicenda Safab, rapporti don Di Dio Rosario, rapporto con il Bevilacqua) potevano ragionevolmente lasciare individuare in favoritismi riguardanti l'aggiudicazione di opere pubbliche o l'esecuzione di opere private". Adesso Lombardo rischia una condanna più elevata, dal momento che è stato accolto solo il ricorso del Procuratore generale di Catania e i motivi di ricorso di Lombardo non sono stati nemmeno esaminati per "incompatibilità logica" dato che erano volti ad ottenere "una modifica in melius delle statuizioni" che invece sono "suscettibili di essere modificate in peius all'esito del giudizio di rinvio".

Fonte: ANSA

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Lombardo, giudici sull'assoluzione dell'ex presidente

Concorso esterno, Lombardo assolto. Resta condanna per voto di scambio aggravato

Le recensioni di AntimafiaDuemila

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

by Floriana Bulfon

Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità,...

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...


IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...

FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...


IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...

AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa