Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Società Annullamento 41 bis per boss mafioso anziano. Chelli: ''Non è possibile!''

Opinioni

Annullamento 41 bis per boss mafioso anziano. Chelli: ''Non è possibile!''

carcere protocollo farfalla eff 2di Giovanna Maggiani Chelli*
Torna a pronunciarsi la Corte di Cassazione sull’applicazione del 41 bis.
E lo fa molto vicino a quella che sarà la decisione del Tribunale di Sorveglianza di Bologna nel merito del caso del boss Salvatore Riina:
“Un boss mafioso anziano può avere cancellato il 41 bis anche se reo di strage” - dice la Corte Suprema.
Non è possibile!
Ma cosa si crede sia una strage terroristica eversiva per le vittime dell’attentato un torto qualunque per un reato normale, non per un reato gravissimo della portata pari alla rovina di vita?
Insomma la Suprema Corte interviene con grande comprensione sull’anzianità del detenuto reo di strage, ma noi non comprendiamo visto che il sistema carcerario italiano è più che idoneo a qualsiasi tipo di età.
E poi per contro per lo stesso senso di giustizia, non si prova in nessun modo a seguire l'iter di vita di chi viene colpito da una strage terroristica eversiva con 277 chili di tritolo.
L’iter del calvario di una vittima del terrorismo mafioso è al fai da te lungo e tortuoso.
Non finirà mai questa crocifissione delle vittime se a piantare i chiodi saranno anche le Corti di Giustizia.

* Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

ARTICOLI CORRELATI

Mafia, Cassazione: “Per un boss anziano è possibile lo stop al regime di 41 bis”. Anche se è condannato per le stragi

Le recensioni di AntimafiaDuemila

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

ANCHE PER GIOCARE SERVONO LE REGOLE

by Gherardo Colombo

La grande avventura della Costituzione nel racconto dell'ex...

LA CASA DI PAOLO

LA CASA DI PAOLO

by Marco Lillo, Sara Loffredi

Lorenzo ha quindici anni, frequenta la seconda liceo...


DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa