Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Società Ass. Georgofili: ''Riina, istituzioni si vergognino''

Opinioni

Ass. Georgofili: ''Riina, istituzioni si vergognino''

maggiani chelli giovanna web4Ho sentito una per una le vittime della strage di via dei Georgofili e i familiari dei morti, l’espressione generale verso le nostre istituzioni e i politici è stata: SI VERGOGNINO!
Nel 2001 aggirando l’ostacolo dell’ergastolo attraverso il rito abbreviato Riina provò ad andare a casa come oggi, portando con sé tutti mafiosi rei di strage.
Oggi siamo alle solite Riina tenta di andare ai domiciliari portando con se tutti i mafiosi rei delle stragi del 1993.
Auspichiamo che qualcuno non lo stia aiutando come fu sia nel 1993 che nel 2001.
Siamo comunque certi che non ce la farà, non ce la fece neppure nel 2001, infatti è impensabile che lo Stato che ha abbandonato Nadia, Caterina, Dario, Angela e Fabrizio insieme a 48 invalidi, oggi si metta l’ermellino istituzionale e difenda la posizione di Riina, invocando la malattia del primo criminale d’Italia.
Se mai dovesse riuscire a prevalere la richiesta dei domiciliari a Riina, con un messaggio a “Cosa nostra” da far venire i brividi, sulla pelle dei nostri morti e invalidi, ci prenderemo in affitto una televisione e andremo in giro a dire quello che pensiamo, parole che oggi sono concesse dai teleschermi che contano solo a personaggi che della mafia sanno e hanno capito solo che quando uccide per fortuna uccide i figli degli altri, i nostri.
Siamo scandalizzati davanti a politici che per salvare le sedie in Parlamento vanno in giro a professare un atto di fede verso Riina che li squalifica dal vivere civile.
Ricordiamo altresì ai partiti che mandano in tv i loro adepti, che abbiamo seguito tutti i processi di Firenze e i partiti che hanno preso soldi da Salvatore Riina perché perorassero la causa dell’annullamento del 41 bis, e l’abolizione dell’ergastolo ostativo, sono tutti scritti a inchiostro indelebile sulla carta bollata della Cassazione.

Giovanna Maggiani Chelli 
Presidente 
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa