Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Società Lo StatoMafia comanda ancora

Opinioni

Lo StatoMafia comanda ancora

guzzanti sabina c paolo bassanidi Sabina Guzzanti
La storia di Attilio Manca è davvero sconvolgente. Per chi non la sapesse la riassumo:
Un giovane chirurgo di 34 anni, che ha inventato una nuova tecnica molto efficace per operare il cancro alla prostata e per questo è considerato il miglior chirurgo italiano per questo intervento, viene chiamato per operare un certo signor Troia a Marsiglia.

Negli stessi giorni Bernardo Provenzano si opera a Marsiglia alla prostata.

Nemmeno un mese dopo il giovane chirurgo viene trovato morto a casa sua. Il corpo e il volto sono tumefatti, massacrati dalle ferite.
Come è morto secondo voi? Ammazzato di botte?
No. Secondo la polizia è morto di overdose. Eroina. Pensavate che i chirurghi si facessero semmai di coca per stare più concentrati? Che un eroinomane difficilmente potrebbe riuscire ad usare il bisturi?
Chi lo ha ucciso non si deve preoccupare di rispondere a domande logiche. Non si sono nemmeno preoccupati di informarsi se fosse mancino come in effetti era e gli hanno fatto l'iniezione sul braccio sbagliato.

Perché non si devono preoccupare? Perché sanno che ai familiari non sarà permesso di vedere il corpo. Che l'autopsia sarà fatta in modo molto approssimativo. E sanno che trattandosi di Provenzano, l'uomo con cui lo stato ha stipulato un patto, nessuno potrà chiedere giustizia per quell'assassinio.
Così oggi ai familiari è stato impedito perfino di costituirsi parte civile. E nonostante le prove schiaccianti il processo sulla morte di Attilio Manca è un processo per droga.
E tutto questo non accade tanti tanti anni fa quando c'era la mafia. Tutto questo succede nel 2004.

E a proposito di trattativa stato-mafia, c'è anche una piccola curiosità. Quando iniziò il processo Manca, arrivò un messaggio dal Presidente della Repubblica Napolitano che invitava il procuratore a sbrigarsi.
Come mai Napolitano si è interessato a che si chiudesse presto un processo che indaga su dei possibili spacciatori?

Ci sono tanti altri dettagli che non menziono ma che potete approfondire nel link allegato o nel libro di Lorenzo Baldo "Suicidate Attilio Manca".
O dove volete, le informazioni in rete si trovano.
Stiamo vicini ai familiari. Immaginatevi il loro strazio a trovasi così impotenti, ad aver subito una violenza così inaudita.

PS aggiungo che molto di quello che si sa lo si deve a "chi l'ha visto", tanto per dire la giustizia come funziona.

Tratto da: facebook.com/SabinaGuzzantiUfficiale

Foto © Paolo Bassani

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa