Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Società #rompiamoilsilenzio, le parole di Pietro Orsatti

Opinioni

#rompiamoilsilenzio, le parole di Pietro Orsatti

orsatti c salvatore continoMi avevano chiesto se potevo fare un video ma non ho fatto in tempo e non credo di riuscirci neanche nei prossimi giorni. L'unico momento libero che avrò nelle prossime settimane, sommerso come sono dalla promozione del libro Roma Brucia e dal lavoro sul processo Mafia Capitale e la crisi che sta attraversando Roma, riuscirò a prendermelo solo il 14 novembre per partecipare alla manifestazione #rompiamoilsilenzio. Poi sono molto più efficace scrivendo, spero, che mettendo davanti a un obiettivo la mia brutta faccia.
Nino Di Matteo è in pericolo di vita e non c'è una reazione concreta o un segnale che sia uno da parte delle istituzioni e della politica in relazione alla posizione delicatissima in cui si trova. Il sostituto procuratore di Palermo sta lavorando su uno dei processi più “pesanti” e controversi della storia italiana, quello sulla trattativa fra Stato e Mafia. È dai tempi dell'inchiesta Sistemi Criminali, poi archiviata, che non si tentava di dare senso – e giustizia - a una dei periodi più oscuri del nostro recente passato. Che le minacce si siano concentrate su di lui e su altri magistrati che stanno seguendo questo e altri processi che in qualche modo si intersecano – sto pensando al procuratore generale sempre di Palermo Roberto Scarpinato – ben ci fa capire quali siano gli interessi palesi e innominabili in gioco.

So bene che un processo è ben altro da un'inchiesta giudiziaria. So bene che la storia giudiziaria del nostro Paese spesso inciampa su stessa. So bene che sono in gioco interessi che forse non riusciremo mai a svelare e a capire fino in fondo. Ma un processo su quegli anni, su quell'incrocio stritolante di vicende che fra il 91 e 94 scardinarono certezze spargendo sangue e menzogne devono per forza di cosa trovare una sintesi. Che spero sia giudiziaria. Che pretendo sia politica e storica.
E' il silenzio che uccide, la solitudine. E' l'isolamento di chi vive già di suo da decenni isolato per motivi di sicurezza dalla società, dalla vita quotidiana di quegli italiani che uno come Di Matteo garantisce con la sua funzione di magistrato, che diventa intollerabile – e pericoloso – quando chi ti dovrebbe stare accanto, lo Stato, volta la testa dall'altra parte.
Non c'è bisogno di schierarsi per stare in piazza il 14 novembre. E' solo l'esercizio della cittadinanza.
A sabato.
Pietro Orsatti

Foto © Salvatore Contino

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa