Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Opinioni Società Antimafia, protezione testimoni cercasi

Opinioni

Antimafia, protezione testimoni cercasi

borsellino-salvatore-web6di Salvatore Borsellino - 16 settembre 2013
Sono passati sei mesi da quando è trapelata sulla stampa la notizia dell’arrivo alla Procura di Palermo della lettera anonima nella quale venivano rivelati piani omicidiari contro il Pm Nino Di Matteo e il testimone Massimo Ciancimino, oltre che verso un non meglio identificato Pm di Caltanissetta (che sembra essere stato successivamente identificato in Nico Gozzo). L’anonimo descriveva con dovizia di particolari gli spostamenti del magistrato e del figlio di don Vito, mostrando una conoscenza perfetta delle abitudini dei due, e specificando il modo con cui si era pensato di farli uccidere.

Il livello di sicurezza attorno a Nino Di Matteo è finalmente stato alzato alla sua massima capacità, gli uomini della sua scorta sono aumentati, sono stati affiancati loro le teste di cuoio, gli armamenti si sono rafforzati, è stato messo – dopo non poche sollecitazioni – il divieto di sosta in luoghi sensibili come la via di sua madre. Azioni dovute a chi sceglie di mettere in pericolo la propria vita per lo Stato e, per fortuna, messe in atto.

Eppure ci dispiace osservare che, dopo quasi 180 giorni, ancora non si è mosso un dito per dare una qualsivoglia sorta di protezione a Massimo Ciancimino. La mancata protezione di un testimone fondamentale per lo svolgimento di un processo così importante, come quello che inizierà la sua fase dibattimentale il prossimo 26 settembre, non può essere considerata altro che una grave mancanza da parte dello Stato italiano.

Sarà un processo e nient’altro a giudicare le dichiarazioni di Massimo Ciancimino veritiere o mendaci ma per far sì che questo sia possibile e, di conseguenza, che si arrivi alla verità su cosa successe negli anni delle stragi, è indispensabile che questo testimone arrivi *vivo* al processo.

Chiediamo che gli organi competenti si muovano nel più breve tempo possibile, anche in vista delle annunciate dichiarazioni spontanee che Massimo Ciancimino rilascerà nella prima udienza, affinché sia assicurata una protezione decente per lui e per la sua famiglia. In virtù della sua posizione di testimone e di essere umano.

Salvatore Borsellino, Federica Fabbretti e il Movimento delle Agende Rosse

Tratto da: ilfattoquotidiano.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa